L’AQUILA: “FARINA E GRANO” DOMANI PROTAGONISTI DI UN EVENTO CULTURALE DELL’ACCADEMIA MEDICA

21 Maggio 2024 22:11

L'Aquila - Enogastronomia

L’AQUILA – La farina, ingrediente fondamentale della cucina mediterranea, un prodotto che, in diverse forme, è ogni giorno sulla nostra tavola.

Dopo l’evento dedicato al vino e all’olio d’oliva, l’Accademia Medica della Provincia dell’Aquila Salvatore Tommasi promuove l’appuntamento dal titolo “Sulle Farine”, in programma per domani, mercoledì 22 maggio, alle 16 presso il Centro Congressi “Luigi Zordan” – Piazza San Basilio, a L’Aquila.





Si parlerà del grano e della sua storia, della biodiversità, delle qualità delle farine e dell’uso della farina in relazione alla salute del consumatore.

“Pane, pizza, crostate, torte, ciambelle. Dietro ognuna di queste delizie c’è lei, sua maestà la farina – si legge in una nota – Una materia prima indispensabile che, dall’alba dei tempi, rende possibili le più amate ricette di tutto il mondo. Senza farina la nostra alimentazione quotidiana non sarebbe la stessa. Secondo alcune fonti storiche l’invenzione della farina è merito delle popolazioni dell’Asia Minore che hanno iniziato a coltivare le graminacee diffondendole in tutta Europa; secondo invece altre ricerche scientifiche, oltre 32.000 anni fa le popolazioni del Gargano hanno prodotto la prima forma di farina attraverso una complessa e rivoluzionaria tecnica di macinazione dei chicchi di avena selvatica. Farina di tipo 0, doppio 0, tipo 1, tipo 2, integrale, manitoba, riso, castagne, le tipologie di farina sono tante come sono tante le esigenze di palato o di salute che spingono a prediligerne una piuttosto che un’altra. Tanti e diversi sono i procedimenti di lavorazione, le caratteristiche e i valori nutrizionali che danno vita a usi, colori e sapori alternativi”.

All’evento interverranno la dottoressa Andrea Di Giovanni, dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma, con “La rivoluzione del grano: archeologia e agricoltura”; il professor Giampiero Sacchetti, dell’Università degli Studi di Teramo, che tratterà il tema della “Farina di oggi tra tecnologia, nutrizione e sostenibilità”; il dottor Domenico Pontillo, agronomo Slow Grains, con “I grani tradizionali dal passato al presente”; il dottor Donato Silveri, agronomo, con “Grani autoctoni, tesori culturali sulle nostre tavole”; il professor Giovanni Latella, dell’Università degli Studi dell’Aquila, con “Farine e benessere: l’importanza delle scelte alimentari per la salute”; il signor Franco Cavalli, mugnaio del mulino Riolitto di Barete, che riporterà i partecipanti al passato con “Briciole di un mondo antico”.





A moderare gli interventi ci saranno il dottor Davide Gerlando Schembri, medico nutrizionista, e il giornalista Carlo Gizzi, a tutti noto anche come grande esperto di arte culinaria. Per la sezione “Note e Sapori” è previsto l’intervento dello chef stellato William Zonfa, che tratterà il tema del “pane nella ristorazione” e del noto panettiere Peppinella, con la “cucina in azione”.

Ad allietare l’evento ci saranno i “Musicisti per Caso” con un piacevole intervallo musicale e il buffet di chiusura lavori. L’introduzione dei lavori sarà curata dal dottor Patrizio Frati, presidente di Marchevita, dal magnifico rettore dell’Università dell’Aquila, Edoardo Alesse, dal professor Franco Marinangeli, vicepresidente dell’Accademia Medica della Provincia dell’Aquila Salvatore Tommasi onlus, dal dottor Stefano Torresi, presidente dell’associazione noiallergici delle Marche. L’iniziativa è stata possibile grazie al contributo non condizionante del banco Marchigiano.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: