L’AQUILA: GATTO ”ABBANDONATO” IN CASA DA PROPRIETARIO, DISPERATO APPELLO DEI VOLONTARI

10 Agosto 2020 14:07

L'AQUILA – E’ rimasto chiuso da giorni in una casa in via Leonessa, a Coppito, e solo il suo miagolio disperato ha attirato l’attenzione, alcuni giorni fa,  di alcuni volontari che si sono attivati subito. 

A raccontare la storia di un gatto sfortunato sono gli stessi volontari, che sperano ancora in un gesto di civiltà.

Per salvarlo, spiegano, “sono state coinvolte le associazioni animaliste, tra cui La Lega in difesa del cane e il corpo delle guardie zoofile”.

E’ stato contattato il proprietario che è fuori L’Aquila, “ma senza risultati, poiché si è rifiutato sia di fornire le chiavi della casa che di proporre una qualche soluzione. A quel punto i volontari hanno chiamato i carabinieri, i vigili del fuoco, la Asl Veterinaria, la polizia, le guardie zoofile, ma senza riuscire a risolvere il problema”.




Hanno infine presentato, tramite un legale, un’istanza al magistrato, l’unico che a norma di legge può consentire l’accesso alla privata abitazione: “Ma per ben due volte – dicono – il magistrato ha rigettato la richiesta, non ricorrendo i termini di reato perché 'il gatto non è ancora morto'”.

Le condizioni  del gatto destano forte preoccupazione, soprattutto per la mancanza di acqua e per il lungo periodo in cui è stato senza cibo.

I volontari ricordano infine “che il maltrattamento degli animali è reato penale, quindi perseguibile a norma di legge”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!