L’AQUILA: IMPRESE CRATERE, RIAPERTI TERMINI PER DOMANDE FONDI LEGGE 181

28 Luglio 2020 17:30

L'AQUILA – Sono stati riaperti dal Ministero per lo sviluppo economico i termini per la presentazione delle domande per l’accesso ai fondi previsti dalla legge 181/89, finalizzate al rilancio delle aree colpite da crisi industriale e di settore.

“Gli incentivi sono rivolti a piccole, medie e grandi imprese, anche sotto forma di reti, economicamente e finanziariamente sane del cratere 2009 – spiega il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi – Con questo strumento saranno finanziabili iniziative imprenditoriali finalizzate alla rivitalizzazione del sistema economico locale e creare nuova occupazione, attraverso progetti di ampliamento, ristrutturazione e riqualificazione. Potranno accedere alle risorse le aziende costituite in società di capitali, comprese le società cooperative e le società consortili”.






Rispetto al passato sono previste procedure più snelle per richiedere le somme, è stata ampliata la platea dei potenziali beneficiari, è stata abbassata la soglia minima di investimento, che passa da 1,5 a 1 milione di euro, ed è stata modificata anche la percentuale del finanziamento agevolato, mutata  dal 50% fisso a una percentuale variabile tra il 30% e il 50% a discrezione dell’impresa.

Sono state introdotte, infine, anche nuove tipologie di sostegno per favorire la formazione dei lavoratori e accordi di sviluppo per programmi di investimento strategici di importo pari o superiori a 10 milioni di euro e con un significativo impatto occupazionale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: