PEZZOPANE REPLICA A BIONDI: “LE SFIDE? LE LASCIO A LUI. AGGREDISCE, IO DIVERSA: CITTA’ MERITA ALTRO”

5 Settembre 2020 08:08

L’AQUILA –  Lascio a lui le sfide, il suo essere così. Quando è in difficoltà aggredisce, fisicamente e verbalmente con le invettive. Io non sono così, la politica aquilana non è mai stata così”.

Ha replicato così la deputata aquilana del Pd, Stefania Pezzopane, alle parole del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi (Fratelli d’Italia), che l’altro giorno, nel corso di una conferenza stampa, l’aveva sfidata a candidarsi a primo cittadino al culmine di una polemica sulla ricostruzione 2009 e, in particolare, sul fatto che il premier Giuseppe Conte avesse convocato un vertice solo con il Cratere del 2016.

Biondi aveva criticato apertamente la Pezzopane, in conferenza stampa. La deputata ha risposto, anch’ella con una conferenza stampa, nello stesso luogo, simbolicamente: palazzo Fibbioni, sede della Municipalità.

La Pezzopane ha citato Biagio Tempesta. “Abbiamo avuto grandi discussioni, ma non ha mai avuto questi comportamenti. Il 25 aprile era lì, magari non usava le parole fascismo o resistenza, ma era lì. Come deve fare un sindaco. Biondi dice che questa è la sua indole: non è una giustificazione, non può esserlo mai quando si è il sindaco, per di più di una città gloriosa come L’Aquila, che ha una storia antifascista e di resistenza, di lavoro, di fatica, di uscita dalla povertà. Se lui non recepisce questa storia è un problema”.

“Alla gente delle sfide di questo tipo non gliene frega niente – ha continuato la Pezzopane tornando sulle parole di Biondi – Faccia il sindaco e mi faccia lavorare. Anche Berlusconi, a cui faccio gli auguri per una pronta guarigione insieme alla sua compagna, mia collega alla Camera (Marta Fascina, ndr), ha riconosciuto la mia competenza e la mia capacità. Ma vi sembra normale ciò che dice Biondi? Sono cose che non si fanno nemmeno quando si litiga con la compagnuccia di banco. Non è normale. La città bisogno di un sindaco che faccia il suo dovere”.





“Il governo ha a cuore la città e fa di tutto per aiutarla – ha garantito la Pezzopane -. L’Aquila deve sognare e guardare in alto. Stiamo lavorando sul Recovery Fund. Metteremo innovazioni anche per le aree terremotate. Stiamo pensando anche ad altro, a ciò che avverrà dopo la ricostruzione. Ringrazio Curcio, Fico e Provenzano (direttori Casa Italia e Uffici speciali, ndr) che operano per conto del governo, lo ricordo sempre”.

“Questa schizofrenia è inaccettabile – ha concluso la Pezzopane -. Tra pochi giorni vivere in un altro momento importante con la maratona jazz che è un’idea di un’altra amministrazione. Ma stiamo pensando anche ad altro, ad opportunità e iniziative. Le polemiche non sono normali. Conte incontrerà anche il Cratere del 2009, me lo ha garantito. L’emergenza del cratere 2016 è in corso, c’è stato anche qualche errore che abbiamo corretto e lui, Biondi, invece fa polemica anziché dire “ci sono passato anche io per quei problemi”. Quando L’Aquila volerà più alto? Siamo sempre alle prese con sgambetti e gelosie. Io non sono così, io sono contro questo modo di fare. In questi giorni molti mi hanno detto di farlo nero. Non mi interessa, già ci è nero. Se continua a fare il bastian contrario la città soffrirà, lo invito a mettersi sulle carte del Comune per farle diventare opere pubbliche. Auguro alla città un bel futuro, roseo. Ci lavoreremo tanto, sempre di più”.

 

LA DIRETTA

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!