L’AQUILA, “LAVORATORI A RISCHIO E CAOS COMDATA”. FURIA CRETAROLA, “CLAUSOLA SOCIALE NON APPLICATA”

15 Giugno 2021 18:39

L’AQUILA – “Rischi occupazionali nel processo di internalizzazione del Contact Center Inps dell’Aquila dove lavorano 560 addetti”.

Lo scrive in una nota Venanzio Cretarola, segreterio nazionale e regionale Abruzzo del sindacato Ugl Telecomunicazioni, che annuncia una infuocata conferenza stampa per venerdì 18 giugno alle ore 11, presso la Casa del Volontariato, in via Saragat 10, nella zona del nucleo industriale di Pile.

“L’allarme – spiega Cretarola – è scattato a seguito dell’ultimo incontro tenuto il 14 giugno scorso con il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, con l’annunciata mancata applicazione della clausola sociale. Il presidente ha addirittura già comunicato il benservito, assolutamente ingiustificato e inaccettabile, ai primi circa 300 operatori, 80 dei quali presenti nella sede dell’Aquila”.

“È paradossale: mentre le aziende private rispettano la clausola sociale di continuità occupazionale nei cambi appalto, l’Inps ritiene che la sua società In House invece non possa farlo. Dimostreremo con documenti ufficiale che questo è falso!”, tuona quindi Cretarola.

“Parleremo inoltre delle modalità di gestione di questo importante servizio pubblico da parte dei gestori attuali, di cui è capofila Comdata, che mettono pesantemente a rischio la tutela occupazionale dei lavoratori aquilani e della regolarità strutturale e amministrativa della sede operativa dell’Aquila su cui restano rilevanti interrogativi”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: