L’AQUILA: MEDICI DI FAMIGLIA IN PIAZZA, DOMANI ARRIVA CAMPER DELLA FIMMG

23 Ottobre 2019 16:38

L'AQUILA – Domani arriva in Abruzzo l'evento itinerante con il quale la Federazione italiana medici di Famiglia (Fimmg) intende ascoltare le esigenze dei cittadini italiani che sono anche, tutti, assistiti e pazienti dei medici di medicina generale; questo per poter avanzare al Governo del Paese richieste che tengano in considerazione i reali bisogni sanitari e socio-sanitari della popolazione. A bordo di un camper, la  Fimmg, capitanata dal segretario generale nazionale, Silvestro Scotti, sarà dalle 9, sarà a L'Aquila, presso Mercato di Piazza d'Armi, mentre nel pomeriggio, dalle 15 sarà a Montereale (L'Aquila), in via Roma presso Monumento ai Caduti.

“Oggi la Medicina Generale ha bisogno di nuovi supporti sia tecnologici che strumentali; ha bisogno di avvalersi di nuove figure professionali per poter soddisfare meglio le richieste dei cittadini, in modo da abbattere le liste d'attesa e le barriere burocratiche della medicina specialistica. È necessario altresì conoscere le esigenze dei cittadini direttamente dalla loro voce, chiedere a loro come vorrebbero il Nuovo Medico di Famiglia”, spiega  Vito Albano, segretario provinciale Fimmg L'Aquila.





“La Fimmg, nell'organizzare la nuova figura del medico di famiglia, vuole tenere conto delle differenti esigenze che si hanno nei grandi centri urbani e di quello totalmente differenti dei piccoli centri; forse ancora più importanti dato che la maggioranza del territorio italiano è costituito da piccoli Comuni. Il nuovo medico di famiglia, in questa battaglia, avrà bisogno del supporto di figure come il collaboratore di studio, l'infermiere, l'assistente sociale, il fisioterapista. Questo gli permetterà di poter effettuare esami e prestazioni di 1° livello direttamente nel proprio studio in modo da ridurre al massimo i disagi dei pazienti”, conclude Albano.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!