L’AQUILA: MESSA VOLONTARIATO CON CORO DELLA PORTELLA IN RICORDO DI TEO USUELLI

26 Dicembre 2020 17:08

L’AQUILA – Nel rispetto rigoroso delle norme anti-contagio, il Coro della Portella dell’Aquila animerà il rito liturgico nella S. Messa che si celebra domenica 27 dicembre alle ore 17,30, presso il Palazzetto dello sport Giovanni XXIII a Paganica, in via degli Alpini. Alla messa partecipano i rappresentanti delle Associazioni di volontariato ed è dedicata alla memoria di chi ha speso la propria vita per gli altri.

Al termine della funzione religiosa verrà rivolto un breve pensiero alla figura del compositore Teo Usuelli, nel centenario della nascita. Il noto musicista, infatti, ha collaborato lungamente con il Coro della Portella, che ne ha pubblicato nel 2004 una preziosa raccolta di canti popolari, intitolata “Belle rose”.

CHI ERA TEO USUELLI

Teo Usuelli è nato a Reggio Emilia il 13 dicembre 1920. Ha compiuto i suoi studi a Milano, diplomandosi al Conservatorio “Giuseppe Verdi” in musica e canto corale, composizione e polifonia vocale.




Dopo il periodo bellico, che lo ha visto partigiano combattente, si è trasferito a Roma, dove ha svolto una intensa attività nel campo della musica per il cinema, il teatro e la televisione. Ha insegnato armonia e contrappunto nei conservatori di Piacenza, Bologna e L’Aquila. Nel campo della musica popolare ha posto particolare attenzione alla ricerca sulle etnie regionali italiane.

Le sue trascrizioni, dalle laudi del ‘200 ai canti della montagna, sono nel repertorio di numerosi cori. Tra le più note, si possono ricordare “Montagnes valdotaines” e “Belle rose du printemps”, eseguite dal coro della SAT di Trento nella colonna sonora del film “Italia K2”, realizzato nel 1955.

Ha composto anche diverse canzoni, tra cui “Meravigliose labbra” e “ La canzone del faro”. Personaggio schivo e di grande sensibilità, è stato un grande amico del Coro della Portella, per il quale ha elaborato alcuni dei brani più significativi del proprio repertorio.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: