L’AQUILA: MORTA NELLA NOTTE 21ENNE COINVOLTA NELL’INCIDENTE LUNGO LA SUPERSTRADA DI BAZZANO

29 Novembre 2021 10:06

L'Aquila: Cronaca

L’AQUILA  – È morta questa notte all’ospedale San Salvatore dell’Aquila, Stella Luciani, 21enne di Marana di Montereale, una delle tre persone coinvolte nell’incidente di ieri pomeriggio sulla superstrada 17 ter, conosciuta come superstrada di Bazzano, ad est del capoluogo.

La ragazza era stata ricoverata in gravissime condizioni, ed è stata sottoposta ad un intervento chirurgico, ma inutile è stato il disperato tentativo di salvarle la vita: troppo gravi i traumi riportati.

La ragazza era alla guida di una Kia, che intorno alle 14.30 che si è schiantata contro il guardrail ribaltandosi, in prossimità di una curva, all’altezza del distributore di carburanti, con ogni probabilità a causa dell’asfalto bagnato. Non sono state coinvolte altre autovetture.

Gli altri due passeggeri  sono L.M., di 18 anni originario di Roma, e M.M. (22), originario di Como, amici della vittima, che hanno riportato solo lievi ferite, e sono ora in stato di choc.

Ad allertare i soccorsi sono stati alcuni automobilisti che hanno assistito allo schianto.

La donna è stata estratta dall’abitacolo dai Vigili del fuoco, ed è stata subito trasportata in ospedale dal 118. Per l’intero pomeriggio, fino alle ore 17, il traffico è rimasto bloccato lungo la superstrada, per consentire le operazioni di soccorso dei feriti e messa in sicurezza della carreggiata.

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha espresso il profondo cordoglio della Municipalità e suo personale, “per la tragedia avvenuta ieri pomeriggio sulla superstrada di Bazzano. Tragedia che ha portato via Stella Luciani all’affetto della sua famiglia, cui porgo le più sentite condoglianze, delle sue amiche, dei suoi amici. Colgo l’occasione per rinnovare la vicinanza al collega sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi, per il lutto che ha colpito la sua comunità. Un lutto che investe tutti noi”, ha concluso il sindaco Biondi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: