L’AQUILA: “MUSICA ALTA FINO ALLE 2 DI NOTTE”, PROTESTANO I RESIDENTI DI CORSO FEDERICO II

di Gianpiero Giancarli

18 Settembre 2023 08:38

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – “Non si possono tenere i locali aperti  con musica alta e gente che balla fino alle 2 di notte e anche oltre quando poi la mattina successiva ci si deve svegliare presto per andare al lavoro e accompagnare i figli a scuola”. La protesta arriva dal centro storico ma stavolta a farsi sentire sono i residenti di Corso Federico II  e dintorni.





“Qui”, sostengono i residenti, “ci si trova di fronte a una resa totale. La delibera comunale prevede che si possa stare aperti fino all’una di notte ma se poi la musica alta e balli  vanno avanti ancora a lungo vuol dire che le regole non valgono. Fermo restando che ci sta gente che sta in strada fuori dai locali e che  schiamazza. Se si fa un giro  in centro la situazione non cambia. Prima era tutto più contenuto e  prima di mezzanotte finivano le baldorie. Ora ci sono anche locali che organizzano eventi fuori dai locali”.

“Non vanno nemmeno dimenticate”, proseguono, “delle persone che  vivono qui le quali per motivi di salute  vivono una condizione incompatibile con questi rumori notturni”.





“Nella nostra citta”, aggiungono i residenti, “soprattutto in centro, manca un tessuto sociale. Molte case, dalla villa comunale fino al centro e oltre,  sono  ancora vuote. La gente,  vista la situazione attuale, non ci vuole tornare. Noi che abbiamo comprato  case  in questa zona abbiamo investito dei soldi ma le abitazioni, per i motivi succitati da  queste parti hanno subito una inevitabile svalutazione. Fanno bene quelli che hanno fatto causa al comune chiedendo risarcimenti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: