L’AQUILA NON RINUNCIA AL NATALE, INCONTRO CON ASSOCIAZIONI PER RILANCIO FESTIVITA’

27 Novembre 2020 08:34

L’AQUILA – Non mancheranno le luminarie per “accendere” il Natale dell’Aquila, nonostante la pandemia e la zona rossa. E poi l’ albero in piazza Duomo o la proiezione di uno o più fasci di luce “come segnale di speranza e di rinascita”.

Ieri mattina il vicesindaco e assessore al commercio, Raffaele Daniele, ha chiamato a raccolta tutte le associazioni del territorio per valutare iniziative e proposte utili a rivitalizzare il centro storico e la periferia durante le festività. Daniele, spiega Il Centro, intende portare in tempi brevi una delibera in giunta per stanziare i fondi necessari per luci natalizie e addobbi. Massima la disponibilità dei direttori e presidenti delle categoria interessate, presenti numerosi al confronto con il Comune, che hanno accolto favorevolmente l’idea di “mantenere vivi il centro storico e la periferia in un momento difficile per la città dell’Aquila e il resto del territorio”.

Il commercio, piegato dalla crisi economica scaturita dal Covid-19, chiede anche questo per far risalire gli incassi e tentare una ripresa dopo mesi di sofferenza: un sostegno per invogliare gli aquilani a fare acquisti, nella speranza che, dopo il 4 dicembre, L’Aquila e l’Abruzzo possano tornare zona arancione, con i negozi aperti e maggiori facilitazioni per lo shopping. Intanto, molti esercenti si sono già “attrezzati” da soli, addobbando vetrine e punti vendita, come richiamo per la clientela.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: