L’AQUILA, NSC: “CARABINIERI AGGREDITI NELLA NOTTE, URGENTE INCONTRO SU SICUREZZA IN CITTA'”

21 Agosto 2022 14:17

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – “La scorsa notte all’Aquila la pattuglia a piedi, formata da due carabinieri, è stata aggredita in orario non coperto dai servizi di ordine pubblico specifici, che terminano a orari familiari e che non considerano che i problemi avvengono a notte inoltrata”.





A riferirlo Roberto Di Stefano, segretario nazionale del Nuovo Sindacato Carabinieri che spiega: “La pattuglia che doveva andare in supporto era impegnata a chilometri di distanza (denunciata anche questa ipotesi, non difficile da prevedere vista l’estensione dell’area di responsabilità del 112 dei Carabinieri), per fortuna una pattuglia del 113 era disponibile e ha dato il necessario ausilio per bloccare l’autore dell’aggressione, mentre veniva soccorso uno dei Carabinieri dal 118”.

Al momento non sono stati forniti ulteriori dettagli circa le modalità dell’aggressione.





“Come scritto nel precedente articolo, il Nuovo Sindacato Carabinieri non sa chi abbia dato la disposizioni di queste pattuglie isolate e a piedi, se sia una iniziativa dell’Arma o per disposizioni da parte della Questura, ma è fuori ogni dubbio che criticità di questo genere sono frequenti in quadranti orari che vedono poche risorse e non quel servizio specifico di ordine pubblico che dovrebbe lavorare in prevenzione e non in orari dove il centro è frequentato da famiglie e persone tranquille che vivono la loro Città con un senso civico naturale”.

“Chiederemo alle consorelle organizzazioni sindacali della Polizia di Stato – conclude Di Stefano – di organizzare un incontro con il Questore per discutere decisioni partecipate che tengano conto principalmente della sicurezza degli Operatori; la tranquillità della nostra città non può essere garantita sulla pelle dei Carabinieri e dei Poliziotti, specialmente in questo periodo che vedrà la settimana della Perdonanza e poi tutti gli eventi relativi all’evento del Jazz, che vedranno tantissima gente nel nostro centro storico”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: