L’AQUILA, NUOVA GIUNTA ENTRO 6 GIORNI: TRE POSTI A FDI E TRE A LEGA, BIONDI MEDIATORE

NUOVO ESECUTIVO, GIOCHI DA CHIUDERE ENTRO PRIMO CONSIGLIO DI LUNEDÌ. NODO QUOTE ROSA, 4 ASSESSORI SU 9 DEVONO ESSERE DONNE

28 Giugno 2022 07:48

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – Ultimi giorni di serrate trattative all’Aquila per l’attesa definizione della squadra di Governo: manca l’ufficialità ma sarebbe previsto per lunedì prossimo, 4 luglio, il Consiglio comunale nel corso del quale potrebbe essere presentata la nuova Giunta.

Saranno passate tre settimane da quel 12 giugno che ha visto la riconferma al primo turno del sindaco Pierluigi Biondi, con il 54,38% dei voti, e la coalizione del centrodestra che con 6 liste, tra partiti e civiche – Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, L’Aquila futura, L’Aquila al centro, Civici e indipendenti – ha conquistato il 58,61% dei consensi segnando la pesante sconfitta del centrosinstra guidato dalla deputata dem Stefania Pezzopane che con il 20.62% delle preferenze è arrivata terza, dopo il candidato civico Americo Di Benedetto, consigliere regionale e comunale, con il 23.78 %.

La prossima settimana potrebbero essere così resi noti i nomi dei 9 assessori e del presidente del Consiglio comunale, tre dei quali provenienti dalle fila di Fratelli d’Italia, il partito del primo cittadino, tre dalla Lega, due da L’Aquila Futura, di cui è capolista il campione di preferenze con 1.196 voti il vicepresidente del consiglio regionale Roberto Santangelo, uno da Forza Italia e uno da L’Aquila al centro. Nessun assessorato, invece, secondo quanto trapelato, per Civici e indipendenti.

A sorpresa grande elemento di novità l’equilibrio tra Lega e FdI, rispettivamente con il 20,47% e il 12,53%, primo e secondo partito della coalizione, segno della volontà dello stesso sindaco Biondi, nel ruolo del grande mediatore, di trovare la quadra in un clima distensivo nel rispetto delle parti.

A questo punto le consultazioni approdano all’interno dei partiti, chiamati a una valutazione definitiva per l’ingresso in Giunta dei rispettivi candidati più votati.

Uno dei punti cruciali è quello delle “quote rosa”, con 4 assessori su 9 che devono essere donne: i nomi che continuano a circolare sono quelli delle candidate elette Ersilia Lancia, di Fratelli d’Italia (555 voti), moglie del coordinatore regionale di FdI Etel Sigismondi; Fabrizia Aquilio, della Lega (381 voti), e Maria Luisa Ianni, di Forza Italia (286 voti). Resterebbe l’incognita del quarto posto.

Una questione che andrebbe a ridefinire ulteriormente la delicata geografia della Giunta e dei due principali partiti “stretti” in tre ruoli, con i più votati, tra FdI con i mister preferenze Raffaele Daniele (1.150 preferenze), Livio Vittorini (974), Vito Colonna (964), e la Lega con Laura Cucchiarella (665), Fabrizio Taranta (591) Francesco De Santis (521), e la già citata Aquilio, che rappresentano solo alcuni dei nomi forti che potrebbero andare a comporre la nuova squadra di Governo.

E in questo senso dirimente sarà la Presidenza del Consiglio che potrebbe restare nelle mani dell’avvocato Roberto Tinari, di Forza Italia (664 voti), oppure andare al quarto più votato, Vito Colonna, ma vi potrebbe aspirare anche la lista L’Aquila Futura, in campo anche con Luca Rocci per un posto da assessore, senza escludere neanche Livio Vittorini, il terzo più votato in assoluto.

Non bisognerà comunque attendere molto, i giochi si chiuderanno stretto giro e a giorni verrà resa nota la squadra di Governo del Biondi bis.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: