L’AQUILA: “OLTRE CENTO STUDENTI DISABILI SENZA INSEGNANTE DI SOSTEGNO”, SINDACO BIONDI, “PROBLEMA RISOLTO”

24 Settembre 2020 15:40

L’AQUILA – Oltre 100 studenti diversamente abili, a L’Aquila, senza insegnante di sostegno nel primo giorno di scuola.

A denunciare la situazione, definita “vergognosa”, il Movimento giovanile della sinistra che attacca il Comune dell’Aquila: “L’amministrazione di destra impegnata oramai da più di tre anni nel NON governo della città dimostra ancora una volta la sua totale inadeguatezza”.

Intanto il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha fatto sapere: “Ho dato mandato al segretario generale di verificare eventuali inadempienze dell’apparato dirigenziale e amministrativo comunale e se queste venissero accertate saranno sanzionate in maniera esemplare”.

Nella nota del Movimento giovanile della sinistra si legge: “Forse troppo presi tra problemi di maggioranza tra Lega e Fratelli d’Italia? Troppo presi dalle elezioni comunali? Intanto – viene osservato – oggi è iniziata la scuola e ad oltre 100 tra studenti e studentesse fragili non è stato garantito il servizio di Assistenza Scolastica per l’autonomia e la Comunicazione dei Diversamente Abili, perché il comune non ha attivato il servizio di sostegno con una cooperativa esterna, siamo venuti a sapere che addirittura alcuni genitori si sono dovuti riportare i figli a casa a causa di questa vergognosa inadempienza dell’amministrazione”.





“Ciò che è accaduto è inaccettabile, il diritto allo studio è stato negato. Quello che più ci fa arrabbiare è il fatto che dopo 7 mesi di interruzione della didattica non si sia trovato il modo di organizzarsi in tempo e garantire un diritto sacrosanto, soprattutto a chi ha sofferto di più durante il lockdown e che magari speravano di ritornare ad una ‘normalità’, che li facesse sentire inclusi”.

“Non accettiamo assolutamente quanto accaduto e pretendiamo che già da domani si inizi a garantire il servizio per aiutare gli studenti e le studentesse in difficoltà.
Nel caso contrario sono per noi d’obbligo le dimissioni degli assessori competenti, evidentemente incapaci di fare il loro lavoro”, conclude il Movimento.

Biondi, rispondendo alle accuse ha sottolineato che così come “non sono tollerabili simili leggerezze, è inaccettabile lo sciacallaggio attuato dalla Cgil sui ragazzi disabili e sulle loro famiglie, considerato che nella serata di ieri avevo fatto sapere al sindacato che il problema sarebbe stato superato e che lo stesso, per quanto deprecabile, già da oggi sarebbe stato archiviato”.

“Ci scusiamo con le famiglie interessate dal disagio legato alla mancata assistenza per i ragazzi disabili negli istituti scolastici. Una situazione senza dubbio incresciosa e subito risolta: ho seguito personalmente la questione e le procedure finalizzate alla proroga nei confronti di chi gestisce il servizio in attesa del subentro del nuovo affidatario”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!