L’AQUILA: OLTRE 500 PERSONE ALLA MARATONA CHE HA DATO IL VIA A STREET SCIENCE UNIVAQ

24 Settembre 2022 19:23

L'Aquila - Cultura, Gallerie Fotografiche, Scienza e ricerca, Scuola e Università, Spettacoli

L’AQUILA – Oltre 500 persone hanno partecipato oggi a Street Science Running, la maratona non competitiva, per tutte le età e inclusiva, che ha dato ufficialmente il via a UnivAQ Street Science, la settimana di eventi dedicati alla divulgazione della ricerca scientifica organizzata dall’Università dell’Aquila.

Dopo due anni di forzato stop dovuto alla pandemia, la marea gialla (il colore ufficiale della manifestazione) è tornata a invadere le vie e le piazze del centro, in un percorso ad anello racchiuso tra il Parco del Castello e la Villa Comunale. I corridori e i partecipanti hanno potuto scegliere tra due tracciati, uno da 6 e l’altro da 12 km.

La settimana di eventi del cartellone di Street Science proseguirà lunedì 26 settembre alle 15 a Palazzo Camponeschi, con la festa per i 15 anni di Aquilasmus, l’associazione che si occupa dell’accoglienza degli studenti internazionali del programma Erasmus.

L’evento coinvolgerà relatori locali, nazionali e internazionali, che parleranno della storia dell’associazione, dello sviluppo dei programmi Erasmus e del legame tra l’Unione Europea e il territorio.

Gli effetti dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale sulle montagne e i veicoli connessi, la guida autonoma e la mobilità del futuro saranno invece gli argomenti al centro dei due appuntamenti previsti, rispettivamente, martedì 27 e mercoledì 28 alle 16 al Ridotto del Teatro Comunale.

Giovedì 29, inizieranno i tanti appuntamenti del cartellone pensati appositamente per le scuole: alle 9:30, all’Auditorium del Parco, è in programma un incontro sulla matematica con Anna Cerasoli, scrittrice e divulgatrice scientifica italiana.

Sempre all’Auditorium, alle 19, i giornalisti Massimo Franco, editorialista del Corriere della Sera, e Mario Prignano, caporedattore centrale del Tg1, dialogheranno con Amedeo Feniello, professore di Storia medievale all’Università dell’Aquila, sulle affinità e le divergenze tra storia e cronaca e sulle differenti tipologie di scrittura ad esse legate. A seguire, alle 21, Ettore Perozzi, dell’Agenzia Spaziale Italiana, terrà una lezione sui corpi celesti che entrano in rotta di collisione con la Terra.

La giornata clou di Street Science è prevista venerdì 30 settembre, con eventi che si svolgeranno dal mattino fino a sera e culmineranno con la grande festa “UnivAQ Party”, in programma, a partire dalle 19:00, a Piazza S. Basilio.

Da segnalare, nel pomeriggio, la Lectio intoscibile di Gino Bucci, ideatore del popolarissimo profilo social “L’Abruzzese fuori sede”, dedicata a Serafino Aquilano, poeta cortigiano del Quattrocento (17:30 Auditorium del Parco).

Da non perdere, sempre venerdì 30, i pop-up della scienza al Parco del Castello, stand in cui i ricercatori di UnivAQ esporranno in modo divulgativo i prodotti della propria ricerca, rivolgendosi a un pubblico di bambini, adulti e famiglie; lo spettacolo “La scomparsa di Majorana”, adattamento teatrale firmato dal regista Fabrizio Catala dell’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia incentrato sulla misteriosa scomparsa di Ettore Majorana, allievo di Fermi e fisico di fama internazionale (Ridotto del Teatro Comunale, ore 10:30); e, infine, la caccia al tesoro, percorso a tappe per le vie della città con giochi di logica, scienze, medicina, biotecnologie, ingegneria, scienze umane (ore 14, Gontana Luminosa).

Street Science terminerà sabato 1° ottobre, con il convegno organizzato dal sul Rapporto ONU 2022 sulle acque. Durante la conferenza, sarà ricordato il Prof. Frank Marzano, ex direttore del Centro di eccellenza e docente UnivAQ, recentemente scomparso.

Una piccola coda di Street Science ci sarà anche martedì 4 ottobre, con la “Sfida tra cervelli”, triangolare calcistico al quale parteciperanno professori e ricercatori di UnivAQ, GSSI e Laboratori nazionali del Gran Sasso.

Tutti gli eventi di Street Science sono gratuiti e aperti a tutti ma per alcuni, dato il limitato numero di posti disponibili, è consigliata o obbligatoria la prenotazione.

Per prenotarsi, si può consultare il programma completo della manifestazione sul sito www.univaq.it alla pagina https://www.univaq.it/include/utilities/blob.php?table=evento&id=1615&item=programma.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: