L’AQUILA: PALAZZO ‘A RISCHIO CROLLO’ IN CENTRO, RESIDENTI E COMMERCIANTI CONTRO CHIUSURA CORSO

7 Aprile 2019 21:31

L'AQUILA – Alla protesta dei commercianti sul rischio chiusura del centro dell'Aquila a causa del palazzo pericolante in corso Vittorio Emanuele, si uniscono anche i proprietari di case ed affittuari che sono rientrati nelle abitazioni recuperati. 

Domani è in programma una riunione nella quale sarà fatto il punto della situazione e verranno stabilite le iniziative di mobilitazione per scongiurare una chiusura che metterebbe in ginocchio i già precari bilanci dei commercianti del centro storico e che creerebbe disagi ai residenti. 

Tra l'altro verrà chiesta agli amministratori comunali di 'ordinare' la manutenzione del piano di messa in sicurezza nel Palazzo, che si trova all'angolo di via del Carmine, al civico 135, risalente a dopo il sisma e quindi non efficace. 

Il fatto è stato denunciato il 5 aprile scorso, quando vigili del fuoco e alcuni ingegneri hanno eseguito un sopralluogo nel palazzo.

Dopo i controlli, i tecnici avrebbero riscontrato delle criticità nell'edificio, che è avvolto dai ponteggi, ma secondo i commercianti, la struttura avrebbe subìto delle lesioni a seguito dei lavori legati ai sottoservizi, già nel 2016.

Se comunque dovesse essere necessaria la chiusura, i tecnici comunali avrebbero un percorso pedonale alternativo, che parte dalla Fontana luminosa e che si ricollega al corso passando per piazza Santa Maria Paganica; tuttavia questa ipotesi isolerebbe tutte le attività commerciali che hanno riaperto nel cosiddetto “corso stretto”. (a.c.p.)

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: