L’AQUILA: PALCO PERDONANZA SOPRA SAGRATO E A RIDOSSO FACCIATA DI COLLEMAGGIO, ESPLODE POLEMICA

14 Agosto 2023 13:55

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Stanno provocando un serrato dibattito, condito da polemiche, le prime foto scattate al palco di Collemaggio che sarà teatro principale degli eventi e concerti della Perdonanza celestiniana, che inizierà il 23 agosto fino al 30 agosto. Palco arretrato a ridosso della facciata della basilica, rispetto alla collocazione dell’anno scorso, sopra il sagrato, ovvero lo spazio consacrato davanti alla facciata principale di una chiesa.





Va giù duro il consigliere comunale Alessandro Tomassoni, del Passo Possibile: “Davvero non c’è limite all’indecenza, al minimo rispetto per la città e per il valore spirituale della manifestazione. Ma la Soprintendenza ai beni culturali che dice?”.

Questo il commento di Stefania Pezzopane, consigliera comunale del Pd: “La nostra Basilica di Collemaggio, il nostro simbolo più importante, il luogo del Perdono di Celestino, da ora fino ad oltre la Perdonanza viene offeso e profanato con un costosissimo (500.000 euro?) e gigantesco palco, proprio a ridosso della straordinaria facciata e dei tre portali d’ingresso. Una scelta assurda che non rispetta il luogo, la storia, la bellezza. E non tiene conto nemmeno della sicurezza. La Sovrintendenza che in altri tempi poneva giustamente vincoli a tutela del prestigioso monumento non ha nulla da dire? Ed alla Curia piace tutto ciò, avalla il delirio d’onnipotenza che ormai domina sulla unica e vera star della Perdonanza che è l’umile papa del Perdono?”





Intervento al curaro anche dell’ex sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, “Quando ero, mi spiace per voi, sindaco, comitati, associazioni, bocciofile discutevano e contestavano tutto. Ora tacciono. Mo’ li so’ capiti…”

Scrive sinistra Italiana: “ecco come viene pensata la Perdonanza dall’amministrazione Biondi: si copre la facciata di Collemaggio per fare spazio allo spettacolo. L’Aquila non è Ibiza!”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: