L’AQUILA: PARCHEGGIO EX-INAM, PIETRUCCI, ‘SUBITO ACCORDO CON ASL’, DE MATTEIS, ‘TRATTATIVA AVVIATA’

26 Luglio 2021 10:54

L'Aquila: Politica

L’AQUILA – Un grande parcheggio multipiano al posto del grande e oramai inutile palazzo inagibile dell’ ex- Inam in XX Settembre, a servizio del centro storico.

Questo il tema al centro della politica aquilana degli ultimi giorni, visto che le polemiche intorno all’isola pedonale, rendono sempre più urgente trovare nuovi spazi per i parcheggi.

Ad incalzare è Pierpaolo Pietrucci, dopo la bocciatura in consiglio comunale della mozione dei consiglieri Pd Stefano Palumbo e Stefano Albano  a favore del parcheggio multipiano che “la dice lunga sulla falsa volontà – e la reale ipocrisia – della Giunta Biondi nell’affrontare il tema della viabilità nel centro storico.

Il capogruppo di Forza Italia, Giorgio De Matteis, nel corso della discussione ha però detto che ci sono stati già incontri tra il Comune e il neo manager della Asl Ferdinando Romano che si è detto disponibile a trovare un soluzione., visto la Asl, ameno nella precedente gestione, era intenzionata ad abbattere e ricostruire l’edificio, per realizzare un nuovo un centro direzionale.

“C’è l’emergenza parcheggi. C’è da gestire in modo intelligente la pedonalizzazione del centro storico. C’è una opportunità concreta e utile per ottenere un prezioso risultato in questa strategia… e che cosa fa il Comune dell’Aquila? Boccia una proposta ragionevole e sacrosanta avanzata dal PD. Le previsioni del PUMS che individuano una serie di parcheggi in diverse aree cittadine richiederanno anni e anni (e suon di milioni) prima di poter diventare realtà”, incalza però Pietrucci.

“Utilizzare l’ex Inam, invece, consentirebbe – in realtà l’avrebbe consentito da tempo – di partire subito perché le risorse (da riprogrammare, ma comunque già stanziate e disponibili) ci sono, era stata avviata una interlocuzione tra Enti – spiega Pietrucci -, e con una permuta di analogo valore la ASL1 potrebbe realizzare altrove i suoi uffici. Invece, la maggioranza di destra al Comune ha bocciato la proposta del PD, ritardando la soluzione del problema e rischiando di favorire, a ridosso del centro, la realizzazione di un nuovo attrattore di traffico. La ciliegina sulla torta, poi, è rappresentata dal picco di ipocrisia della motivazione con cui la mozione PD è stata bocciata: “non ce n’è bisogno, perché il nuovo Direttore Generale della ASL1 si è già detto disponibile al confronto e alla permuta !”

“Benissimo, dico io, finalmente. E allora perché non sostenere questa possibile disponibilità con un atto formale e condiviso dall’intero Consiglio con cui a Sindaco e Giunta sarà più facile e autorevole confrontarsi con la ASL ? O forse non si vuole disturbare il manovratore? Non si vuol far assumere al Consiglio le sue responsabilità? I cittadini, i residenti, gli esercenti, i turisti, tutti i fruitori quotidiani e occasionali del centro storico dell’Aquila meritano attenzione e rispetto. Nessuno è contrario per principio all’isola pedonale, a condizione che la si accompagni, anche gradualmente, con misure indispensabili di servizio come i parcheggi. Altrimenti fare solo ordinanze di chiusura e multe salate è il modo peggiore per gestire la situazione. Chiedo al Sindaco di convocare subito un incontro col DG della ASL1 nell’auspicio che il dott. Romano, rispondendo alla mia lettera di qualche giorno fa, voglia confermare la disponibilità al confronto per una soluzione che sia nell’interesse dell’intera comunità aquilana”, conclude la nota.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: