L’AQUILA: PROGETTO #IONONRESTOACASA!, INDAGINE BENESSERE EMOTIVO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE

26 Giugno 2020 15:11

L'AQUILA – Indagine sul benessere emotivo dei volontari della Protezione Civile I Volontari sono figure insostituibili dell'organizzazione della Protezione Civile coraggiosi e pronti a partire per fare la differenza nelle varie emergenze, contribuendo alla diffusione della cultura del Volontariato.

L’altruismo, il coraggio e la forte motivazione sono qualità determinanti in un’emergenza che implica importanti conseguente psico-sociali dall’andamento multiplo e dinamico.

È importante, per questo motivo, che dopo un’emergenza, di qualsiasi carattere ed entità, sia messo in atto uno screening finalizzato a valutare l’impatto di quest’ultima sulle strategie di fronteggiamento caratteristiche dei volontari. 




Il gruppo di ricerca coordinato dalla professoressa Rita Roncone, afferente al Dipartimento di Medicina clinica, Sanità pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente (MESVA) dell'Università degli Studi dell'Aquila, ha avviato una collaborazione, supportata dalla sezione Abruzzese di LARES Italia (Unione Nazionali Laureati Esperti in Protezione Civile avente sede presso l'Università degli Studi dell'Aquila) con due importanti realtà di volontariato: la PIVEC e la NOVPC Tagliacozzo.

Queste due associazioni, insieme a tanti altri gruppi di volontariato, hanno prestato la propria opera anche durante l'emergenza COVID. Le informazioni raccolte al termine dello screening saranno utili, sulla base delle necessità emerse, a pianificare training specifici a potenziare le risorse resilienti dei Volontari.

Presenti alla firma del documento di collaborazione il Direttore del Dipartimento di Medicina clinica, Sanità pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente (MESVA) prof. Guido Macchiarelli, la coordinatrice del team di ricerca prof.ssa Rita Roncone, i referenti di LARES ABRUZZO Massimo Prosperococco, Elio Ursini e Annalina Lombardi e i presidenti Thomas Malatesta della PIVEC e Christian Rossi della NOVPC.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: