RISPOSTA DELLA DIREZIONE DELLA ASL ALLA DENUNCIA DI UN GRUPPO DI DONNE SUI TEMPI DELLE LISTE DI ATTESA PER ALCUNI ESAMI SPECIALISTICI

L’AQUILA: ”RIATTIVATO SCREENIG MAMMELLA, MAMMOGRAFIE URGENTI IN POCHI GIORNI”

20 Dicembre 2019 16:45

L’AQUILA – “Le mammografie urgenti vengono sempre assicurate nel giro di pochi giorni mentre, al di fuori della necessità immediata, le prenotazioni dell’esame seguono l’iter ordinario”.

Lo precisa la direzione della Asl in merito all'articolo pubblicato da AbruzzoWeb che ha riportato la denuncia di un gruppo di donne che hanno lamentato tempi di attesa per una mammografia e una visita senologica di oltre un anno.

“L’allungamento dei tempi”, aggiunge la Asl, “con attese che attualmente sono di circa 6 mesi, riguarda solo le richieste di routine per le quali non c’è l’indicazione del medico di farle in tempi brevi”.





“Peraltro, già dall’ottobre scorso l’azienda ha riattivato lo screening della mammella. Attualmente si sta procedendo al reinserimento dei medici nei reparti che ne sono carenti, col progressivo incremento sia delle attività di screening sia di mammografia clinica. Iniziative che hanno già consentito di aumentare il numero degli esami settimanali negli ospedali della provincia”.

“Inoltre, per rilanciare con forza il programma di prevenzione della mammella, che riguarda le donne tra 50-69 anni, la direzione Asl ha di recente istituito un numero verde 800169326 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 14, e dalle ore 15 alle 17) con l’intento di stabilire un filo diretto con l’utenza e facilitare l’accesso allo screening”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!