L’AQUILA: RIUNIONE DEL COORDINAMENTO DEL CENTRO DEMOCRATICO

26 Gennaio 2013 14:29

L’AQUILA – “Coerenti e convinti che esiste un popolo e una Italia che vuole parlare il linguaggio della verità e dell’onestà. Da questo assunto, per difendere gli ultimi rispetto all’arroganza dei primi, si è riunito a L’Aquila il coordinamento del Centro democratico in vista delle prossime elezioni al parlamento”.

Lo afferma una nota del movimento, alleato del Partito democratico alle consultazioni politiche del 24 e 25 febbraio prossimi.

All’incontro hanno partecipato numerosi simpatizzanti del nascente partito, coordinato in Abruzzo dal consigliere regionale Gino Milano, con le presenze di spicco dell’ex vice sindaco dell’Aquila Giampaolo Arduini, leader abruzzese dei Cattolici democratici, l’assessore Emanuela Iorio, i consiglieri comunali Ermanno Giorgi, Salvatore Placidi e Adriano Durante.





“Nel corso del dibattito è stato posto in risalto la necessità di ottenere un voto forte e convinto per la coalizione di centrosinistra che vede Bersani candidato premier. In questo senso è stato posto l’accento sul ruolo che il Centro democratico avrà nella futura coalizione, dove occorrerà ribadire la necessità di un parlamento che sappia difendere i valori della Costituzione, della famiglia  e del rispetto dell’uomo”.

“Il Centro democratico aquilano ha poi riaffermato la necessità di porre la ricostruzione dell’Aquila e dell’intero cratere al centro delle future scelte, perché i moderati si sentano partecipi e mantengano la rotta sin qui avuta nella ricostruzione del territorio”.

“Fuori dai falsi schemi e tattiche neocentriste di candidati che sono ancora nel centrodestra, per il Centro democratico a L’Aquila e in tutto il territorio abruzzese occorre rafforzare e consolidare il forte legame di appartenenza. Riaffermando che sia l’idea partecipativa  ad animare i diritti nella libertà, assieme ai doveri e alle responsabilità”.
 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!