L’AQUILA, SCREENING COVID PER LE SCUOLE: 2 POSITIVI SU 278 TAMPONI

2 Aprile 2021 19:48

L’AQUILA – Sono state 278 le persone che si sono sottoposte a test rapido nel pomeriggio di oggi, primo dei due giorni dello screening promosso dal Comune dell’Aquila per alunni e personale scolastico delle scuole primarie e medie. Di queste, 276 sono risultate negative e 2 positive.

L’Unità di crisi comunale ha ritenuto di individuare queste categorie, in quanto, in base al decreto legge approvato l’altro ieri dal Consiglio dei Ministri, a partire dal 7 aprile nelle zone arancioni (ed è il caso che riguarda L’Aquila) primarie e medie torneranno integralmente in presenza.

Lo screening, aperto anche agli addetti delle funzioni di supporto scolastico, tra cui il personale degli scuolabus e del trasporto pubblico locale, e al quale possono sottoporsi anche coloro che sono stati vaccinati, andrà avanti fino a domani, sabato 3 aprile.

Due le sedi individuate per i test, attive oggi dalle 15 alle 18: la scuola primaria di Pile, ex direzione didattica G. Rodari, in via Salaria Antica Est, e la palestra della scuola media Dante Alighieri, con ingresso da via Collesapone. Domani, invece, le linee saranno operative in queste due sedi dalle 9 alle 18; potrebbe esserci un’interruzione di mezzora circa tra le 14 alle 15, al momento del cambio del turno degli operatori sanitari, per consentire lo svolgimento delle operazioni di sanificazione.

Si ricorda che, una volta effettuato il tampone, occorre tornare subito nella propria abitazione.

Anche domani, per tutto il tempo di esecuzione dei test, sarà attivo il numero verde comunale per informazioni all’800666622.

Tutti quelli che vorranno sottoporsi al test dovranno portare con sé tessera sanitaria, documento d’identità, e il modulo con il consenso informato, stampato e firmato, compilabile al link https://bde.comune.laquila.it/screening/modulo , presente anche sul sito internet del Comune dell’Aquila nella pagina dedicata allo screening nella sezione Vinci il virus, dove è pubblicato anche il modulo cartaceo in pdf.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: