“L’AQUILA SI VESTE DI STELLE”: GRAN GALÀ DI ETOILES, PRIMI BALLERINI E SOLISTI A SAN BERNARDINO

18 Agosto 2021 15:35

L'Aquila: Cultura

L’AQUILA – Le più grandi stelle della danza a L’Aquila per un Gala che vuole sdoganare un’arte fino ad oggi per un pubblico di settore, attraverso una kermesse di etoiles e primi ballerini che si esibiscono nei più importanti teatri internazionali.

È “L’Aquila si veste di stelle”, una serata organizzata da Ornella Cerroni del Centro Danza Art Nouveau, condotta da Lorella Cuccarini in programma martedì prossimo, 24 agosto, alla scalinata di San Bernardino nell’ambito della 727esima Perdonanza Celestiniana.

La celebre conduttrice e ballerina accompagnerà il pubblico in un percorso fatto di curiosità, aneddoti, arte. Si respirerà la danza nella sua totalità, dal balletto classico al neoclassico, dal contemporaneo alla street dance.

Della Scala di Milano al Teatro dell’Opera di Roma, passando per il San Carlo di Napoli, calcheranno il palco di San Bernardino Giuseppe Picone, etoile della danza internazionale, già direttore del Teatro San Carlo di Napoli, Rebecca Bianchi, etoile del Teatro dell’Opera di Roma, i primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano Nicoletta Manni Timofeji Andrijasenko (coppia ammiratissima reduce dal tour Bolle and Friend), Susanna Salvi e Claudio Cocino (primi ballerini del Teatro dell’Opera di Roma), i solisti al Teatro dell’Opera di Roma Marianna Suriano e Michele Satriano, la solista in Spellbound Contemporary Ballet Giuliana Mele e la Compagnia di hip hop SPQR di Roma, che ha rappresentato l’Italia ai Mondiali 2019 di Los Angeles.

Il Galà delle stelle, per la prima volta nella storia di una città densa di cultura, di una città che rinasce ogni volta, vuole essere il modo di far avvicinare un pubblico eterogeneo al balletto classico e alla danza. Uno spettacolo interamente pensato per i giovani, le famiglie e gli operatori del settore.

La prima parte sarà dedicata alle grandi opere del balletto classico con Pas De Deux e famosissimi assoli come Il Gran Pas Classique, La Morte del Cigno, Giselle, Il Cigno Nero, un repertorio che ha fatto sognare milioni di spettatori e che rimane sempre attuale, avvolgente e magnifico.

La seconda parte darà spazio a momenti coreografici di matrice neoclassica e contemporanea, gli stessi artisti ammirati nella danza classica, apriranno le porte a stili contemporanei, interpreteranno coreografie di grandi maestri come Mauro Bigonzetti Mauro Astolfi, per concludere con una importante crew di hip hop, gli SPQR che ha rappresentato l’Italia ai Mondiali 2019 di Los Angeles salendo sul podio dei finalisti.

“Ringrazio tutto il Comitato Perdonanza e in particolare il sindaco, Pierluigi Biondi, per lo spazio dedicato alle arti della danza – afferma Ornella Cerroni – Sono stata felicissima del coinvolgimento arrivato direttamente dal direttore artistico, Leonardo De Amicis, e dal coordinatore e vicesindaco, Raffaele Daniele. Lavoriamo in sinergia da mesi, con l’idea di valorizzare anche questo settore e sensibilizzare il territorio affinché la danza diventi di tutti. Quest’anno il cartellone della Perdonanza è davvero completo, con la rappresentazione globale delle arti, in piena sintonia con la vocazione culturale della città”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: