L’AQUILA: SPARISCONO MOBILI LASCIATI IN CUSTODIA DOPO IL SISMA, DENUNCIATA DITTA DI TRASLOCHI

21 Luglio 2019 14:54

L'AQUILA – Mobili tenuti in custodia dopo il sisma 2009, di proprietà di una famiglia  San Demetrio ne' Vestini (L'Aquila). Per questa vicenda è stato denunciato  il titolare di una ditta di traslochi  dell'Aquila. A riferirlo il quotidiano Il Centro.

L'accusato, del reato di appropiazione indebita, nella veste di  custode, sarebbe responsabile di aver fatto sparire beni per un valore di 100mila euro. Ovvero di una camera matrimoniale antica in legno massello con armadio a sei ante, specchiere, quadri e soprammobili di Capodimonte, elettrodomestici vari, un corredo e circa 100 coppe e trofei, un orologio a pendolo antico, una macchine per cucire “Singer”.




Il decreto di citazione  a giudizio è stato firmato dal pm David Mancini, a seguito di una denuncia presentata nel 2017. L'aacusato avrebbe detto ai proropitari che i mobili erano andati distrutti con un allagamento.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!