L’AQUILA: “SPLENDIDO RITORNO”, GRANDE SUCCESSO MOSTRA MIMMO EMANUELE E CON OPERE DI REMO BRINDISI

21 Settembre 2022 10:48

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cultura

L’AQUILA – Si conclude con un ampio successo di critica e di pubblico la mostra Antologica di Remo Brindisi, e Mimmo Emanuele dal titolo Splendido ritorno, allestita nella bottega d’arte di Mimmo Emanuele in Piazza San Marco L’Aquila, a partire dal 17 Agosto 2022.

La rassegna pittorica, inserita nel cartellone della Perdonanza Celestiniana e presentata in catalogo da Antonio Zenadocchio, ha registrato più di 2000 presenze, concentrate soprattutto nello stesso periodo della Perdonanza .

Ammirate le 9 opere del Maestro Brindisi gentilmente messe a disposizione della famiglia Eliseo.

Immancabili i temi trattai e cari al Maestro, dalle Venezie, alle Pastorali e Maternità. Esposti nel periodo della mostra, oltre a tante opere di Mimmo Emanuele, anche due importanti ritratti, di Papa Francesco e della Regina Elisabetta ll, realizzati dall’ artista aquilano con la tecnica Patchwork, china e pastello su cartoncino speciale bianco.

Il ritratto del Santo Padre, molto ammirato ed apprezzato, è stato donato al Pontefice il giorno della apertura della Porta Santa presso la Basilica di Santa Maria di Collemaggio L’Aquila a cura della Chiesa di L’Aquila. Prelevato successivamente dalla Gendarmeria e trasferito direttamente nella sede Vaticana di Roma.

Un nuovo successo quindi per l’artista aquilano, assieme a quello conseguito per il ritratto donato al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, che ha ringraziato Mimmo Emanuele con un biglietto scritto di proprio pugno. Intanto continuano le attività in Arte e Bottega L’Aquila, rivolte soprattutto ai bambini che vengono coinvolti mano mano negli eventi artistici coordinati dallo stesso Emanuele unitamente a Antonio Zenadocchio e Patrizia Vespaziani, artisti Aquilani. A corredo del comunicato stampa si invia il ritratto alla Regina Elisabetta ll, realizzato in occasione della Sua scomparsa.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: