L’AQUILA: TAC FUORI USO, CAOS ESAMI, PROTESTANO I PAZIENTI

23 Ottobre 2020 20:51

L’AQUILA – Proteste da parte di malati e parenti di pazienti, anche affetti da coronavirus, all’ospedale San Salvatore dell’Aquila per i ritardi nell’effettuazione di esami Tac a causa dell’indisponibilità di un apparecchio che sarebbe andato fuori uso.

La rottura dello strumento nel reparto diagnostica per immagini ha prodotto liste di attesa che gli operatori stanno cercando di smaltire aumentando i turni di lavoro.




Secondo quanto denunciato a questo giornale da alcuni cittadini, la Tac sarebbe a disposizione del pronto soccorso e servirebbe anche per la istanze proventi dagli spazi covid, in particolare, malattie infettive, pneumologia covid, medicina covid e terapia intensiva covid.

All’ospedale San Salvatore, in prima linea in questa impennata di casi, non c’è una tac dedicata per malati covid che necessitano di Tac ai polmoni per la verifica della polmonite.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: