L’AQUILA: TORNA ”IO NON RISCHIO”, CAMPAGNA NAZIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

11 Ottobre 2019 14:18

L'AQUILA – Sabato 12 e domenica 13 ottobre, in occasione della Giornata Internazionale per la riduzione dei disastri naturali promossa dalle Nazioni Unite e in contemporanea con le altre città italiane, anche il Comune dell’Aquila, parteciperà come di consueto, alla campagna nazionale di Protezione Civile “Io non rischio”.

Lo rende noto l’assessore con delega alla Protezione Civile del Comune dell'Aquila, Fabrizio Taranta.

La campagna promossa da Anpas, Ingv, Consorzio ReLuiss e fondazione Cima, insieme al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile si presenta quest’anno in una veste nuova, inserendosi in un più ampio programma di iniziative nell’ambito del progetto della settimana nazionale della protezione civile: un’intera settimana nella quale tutte le componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile saranno chiamate a promuovere incontri e iniziative per far conoscere meglio ai cittadini come è organizzato il sistema e quali sono le sue capacità, favorendo la conoscenza dei territori e dei rischi e, in collaborazione con le strutture territoriali di protezione civile, l’approfondimento dei sistemi locali e dei piani comunali.

Anche quest’anno, dunque, i volontari di Protezione Civile continueranno ad impegnarsi per la diffusione della cultura di protezione civile, proseguendo l’attività volta a far crescere una matura consapevolezza dei rischi presenti sul territorio e a far conoscere le buone pratiche che ogni cittadino può seguire per ridurne gli effetti.

“Terremoti, maremoti e alluvioni sono realtà con le quali bisogna imparare a convivere – sottolinea l’assessore Taranta – e sono appunto le tre tematiche affrontate dalla campagna per un grande obiettivo: sapere cosa fare prima, durante e dopo tali eventi, diffondere buone pratiche di protezione civile e sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione”.






Si tratta di un appuntamento importante che si rinnova ormai da nove anni ed è l’esempio virtuoso di una contaminazione più che positiva tra volontariato, istituzioni e comunità scientifica”.

Quest’anno sono 26 i Comuni che ospiteranno le piazze della campagna “Io non Rischio”, 40 le organizzazioni di volontariato, altamente formate, che in forma associata o singolarmente parteciperanno alla campagna. Il coordinamento regionale della campagna è affidato al personale della sala operativa regionale di protezione civile. In ogni piazza è previsto l’allestimento di un totem, composto da scatoloni colorati ed illustrati, che contiene giochi e sistemi interattivi sul rischio sismico.

I volontari di Protezione Civile provvederanno a distribuire un pieghevole che spiega in termini semplici cosa deve sapere il cittadino per prevenire e mitigare i danni del terremoto; verrà inoltre distribuita una scheda che contiene informazioni utili alle famiglie su come comportarsi durante e subito dopo l’evento sismico. In settimana seguiranno anche incontri divulgativi e formativi nelle scuole.

Per maggiori informazioni sulla Campagna, consultare il sito www.iononrischio.it.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!