LE IENE ALL’OSPEDALE DI AVEZZANO: LE REAZIONI DEI SINDACI MARSICANI

20 Novembre 2020 18:59

AVEZZANO – Pazienti costretti a usare secchi per i servizi igienici e operatori allo sbando e senza mezzi.

Le Iene di Italia1 sono tornate in Abruzzo, stavolta per documentare la situazione covid dell’ospedale di Avezzano.

Un servizio della durata di un minuto e 38 secondi che arriva qualche giorno dopo l’interrogazione del consigliere regionale del M5S, Giorgio Fedele e attraverso cui sono anche mostrati alcuni video girati all’interno del nosocomio.

“Nulla di nuovo per me – ha commentato Fedele -. Io in quel reparto ci sono entrato e, mio malgrado, ho visto le condizioni in cui versa ed ho soprattutto sentito l’odore che riempie l’aria. Un odore pungente che attraversava non solo tutto il corridoio del reparto ma addirittura la mascherina ffp2 che indossavo. Una scena da quarto mondo! La negazione di ogni dignità umana e professionale! Ho denunciato subito lo schifo in cui sono stati e sono costretti ancor oggi pazienti ed operatori sanitari”.




Secondo il sindaco di Aielli, Enzo Di Natale, invece, i video “smentiscono i proclami degli ultimi mesi, che calpestano la dignità di tutta la Marsica e che danno ragione ai sindaci. Ora speriamo che qualcuno abbia la dignità di dimettersi”.

“Le immagini parlano da sole, non serve commentare. C’è poco da difendere cari consiglieri regionali, io non uscirei da casa per la vergogna. Il direttore sanitario, il direttore amministrativo spero abbiano un minimo di pudore e rassegnino le dimissioni” ha commentato il sindaco di Sante Marie Lorenzo Berardinetti.

Il sindaco di Scurcola Marsicana Maria Olimpia Morgante ha infine dichiarato: “Quando chi ci governa dimostra tutta la sua incapacità e lo dimostra accusando altri di fare campagna elettorale, cosa a cui oggi non si pensa proprio se non loro stessi che stanno in tutti i modi coprendo e proteggendo le loro poltrone e quelle di qualcun’altro. A chi non conosce il territorio e le vere esigenze e priorità di questo in questo momento particolare, dico solo che invece di dimostrarsi boriosi e supponenti, facciano un atto di umiltà, riconoscano le loro mancanze, che non è un difetto, ma sicuramente un pregio, imparino a conoscere i territori e a pronunciare bene i nomi dei paesi che lo formano, visto che qualcuno di questi signori invece di Scurcola si permette di dire Sgurgola!!! Ecchettelodicoaffa’!!!!!”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: