LEGGI REGIONALI ABRUZZO, LE DECISIONI DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

24 Settembre 2021 12:04

Regione: Politica

L’AQUILA – Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie, nel corso dell’ultima seduta, ha esaminato 30 leggi delle Regioni e delle Province Autonome.

Il Governo ha quindi deliberato di non impugnare la legge della Regione Abruzzo n. 15 del 30/07/2021 “Finanziamento art. 4 della l.r. 95/1999, l.r. 49/2017, l.r. 20/2019, art. 41 della l.r. 3/2020, art. 20 della l.r. 16/2020 – ed ulteriori disposizioni di carattere finanziario e normativo”.

Il testo approvato dal Consiglio regionale prevede una serie di interventi come i contributi alle associazioni con scopi sociali e sanitari per disabili, il sostegno alle piccole imprese dei territori interessati da eventi sismici del 2016 e 2017, il sostegno della candidatura della Transumanza a patrimonio Unesco oltre a contributi in favore degli atleti olimpici e paralimpici, impiantistica sportiva e Campionati del mondo di Hockey in linea.

Inoltre, il Consiglio dei Ministri ha deliberato di rinunciare in modo parziale all’impugnativa delle leggi della Regione Abruzzo n. 9 del 06/04/2020 recante: “Misure straordinarie ed urgenti per l’economia e l’occupazione connesse all’emergenza epidemiologica da COVID 19” e n. 16 del 09/07/2020 recante: “Modifiche alla legge regionale 6 aprile 2020, n. 9 (Misure straordinarie ed urgenti per l’economia e l’occupazione connesse all’emergenza epidemiologica da COVID – 19) in attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni”, in quanto la Regione Abruzzo ha apportato modifiche ad alcune disposizioni oggetto di impugnativa che consentono di ritenere parzialmente superate le censure di illegittimità rilevate.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: