LONG COVID, BRUSAFERRO: “PERSISTENZA SINTOMI TRA 2 E 13 PER CENTO INFETTI”

28 Luglio 2021 16:30

Italia: Sanità

ROMA – “La versione di chi dice ‘se prendo l’infezione non succede niente’ oggi non possiamo più accettarla. Sappiamo infatti che c’è il fenomeno, che si sta studiando, del long Covid o persistenza di sintomi e riduzione della funzionalità di alcuni organi. Questa sintomatologia si continua a presentare per settimane e settimane e riguarda percentuali che vanno dal 2 al 13% della popolazione che ha avuto l’infezione. Pertanto, se possiamo evitare di contrarre l’infezione, va evitata”. Così Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, intervenendo al webinar “L’Italia dei Vaccini”, organizzato dall’Osservatorio economico e sociale Riparte l’Italia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: