LSU VAL VIBRATA, FERRANTI STRAPPA PROMESSE A ISTITUZIONI

23 Luglio 2010 11:38

Teramo - Politica

“Se quanto promesso non verrà mantenuto, domenica 1 agosto andrò di persona ad Arcore, dando vita ad un presidio fisso e permanete a Villa San Martino, residenza del premier Silvio Berlusconi”.

Lo afferma Settimio Ferranti, presidente dell’Associaizone “Dalla Parte giusta”, che porta aventi le istanze degli Lsu della Val Vibrata (Teramo), al termine dell’incontro con il presidente della Regione, Gianni Chiodi, e il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi.

L’incontro tra una delegazione degli 11 lsu , Ferranti e le istituzioni, è avvenuto ieri pomeriggio, alla Sala convegni del Porto turistico di Pescara.





A prendervi parte anche l’assessore regionale al Lavoro, Paolo Gatti, l’assessore provinciale al Lavoro, Eva Guardiani e il dirigente del settore Lavoro della regione Abruzzo, Giuseppe Sciullo.

Unanime l’impegno di tutti i rappresentanti Istituzionali, a venire incontro alle richieste e alle aspettative, sottoposte dal presidente Ferranti, a nome e per conto degli 11 lsu della Val Vibrata e della provincia di Teramo.

Sciullo e Gatti hanno promesso che si riuniranno per deliberare le 26 settimane di mobilità che spettano agli lsu, e che gli erano state negate.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: