LUCI D’ARTISTA L’AQUILA: BIONDI, “FANNO DISCUTERE PERCHE’ L’ARTE SUSCITA SENTIMENTI”

23 Dicembre 2020 14:09

L’AQUILA – “Sui social soprattutto su facebook vedo un incremento di coloro che si sfogano naturalmente, perché sono molti di meno quelli che li utilizzano per dire le cose che vanno bene. Certo è che, se le luci d’artista hanno fatto discutere, significa che suscitano sentimenti”.

Lo afferma il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, Fratelli d’Italia che torna sulla vicenda del vero e proprio caso cittadino degli interventi di illuminazione artistica sui monumenti, con colori e stile che hanno provocato giudizi favorevoli e contrari, tra chi ha urlato al capolavoro e chi all’orrore.

Luci d’artista, va ricordato sono un evento inserito nel contesto della candidatura dell’Aquila a Capitale italiana della cultura.




Spiega dunque Biondi: “Secondo una certa mentalità Guernica, il capolavoro di Picasso, sarebbe uno scarabocchio di un ragazzino. I futuristi sarebbero apparsi come dei pericolosi sovversivi da incarcerare, le avanguardie non sarebbero mai nate”.

E conclude: “Anche qui a L’Aquila, se avessimo voluto sempre conservare nel post-sisma quello che c’era prima, non toccando nulla, oggi avremmo una grande radura invece di palazzi meravigliosi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: