MADRE E FIGLI SGOZZATI: MARITO CONFESSA, ”ERO INNAMORATO DI UN’ALTRA”

16 Giugno 2014 11:56

MILANO – Svolta immediata nel caso del triplice omicidio che ha scosso Motta Visconti (Milano), cittadina agricola tra Milano e Pavia, e che ha distrutto una famiglia intera, con una madre e i suoi due figli trovati uccisi nella loro abitazione.
 
È stato posto in stato di fermo con l'accusa di triplice omicidio Carlo Lissi, il marito di Cristina Omes, la donna trovata uccisa con i suoi due figli nella villa di famiglia a Motta Visconti (Milano). Ne danno notizia i Carabinieri del Comando provinciale di Milano. Al fermo si è giunti dopo uno stremante interrogatorio, in seguito al quale l'uomo avrebbe confessato dicendo: “Voglio il massimo della pena”.

Ancora alla ricerca di un movente, a quanto pare l'uomo aveva una forte passione nei confronti di una collega, con i quali aveva una relazione extraconiugale.





Al momento, secondo indiscrezioni, Lissi starebbe indicando dove trovare l'arma del delitto.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!