MALTEMPO: ALLERTA ARANCIONE PER IL 16 E 17 NOVEMBRE, STILATO PRIMO ELENCO DANNI DELLE MAREGGIATE

15 Novembre 2019 15:32

PESCARA – Il Centro Funzionale d'Abruzzo della Protezione Civile, in considerazione delle previsioni meteorologiche che stanno interessando in queste ore la Penisola, ha emesso un avviso di criticità per i giorni 16 e 17 novembre con previsione di allerta arancione per rischio idraulico diffuso per le zone interne dell'Abruzzo. 

Intanto è stato stilato un primo elenco dei danni delle mareggiate e degli uragani che hanno funestato lunedì la costa adriatica, comune per Comune. L'inaugurazione dell'elettrodotto di Terna a Cepagatti, è stata l'occasione per un breve colloquio tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente della Regione, Marco Marsilio sui danni provocati dal maltempo in questi giorni.

“Ho rappresentato al presidente la drammatica condizione della costa abruzzese e l'impossibilità materiale di fare fronte alle necessità da parte della Regione e dei Comuni – ha commentato Marsilio – Mattarella ha compreso la gravità della situazione e auspicato che il governo risponda positivamente all'appello dei territori per affrontare questa vera e propria emergenza nazionale. Anche al ministro Patuanelli presente all'inaugurazione ho rappresentato la stessa situazione

Dopo l'ultimo sopralluogo, fatto dai tecnici del servizio Opere marittime, il presidente Marsilio, ha autorizzato il direttore del Dipartimento a provvedere immediatamente alle opere di somma urgenza per la messa in sicurezza nei tratti di costa colpiti dalle mareggiate. Si tratta di una stima provvisoria di interventi per due milioni di euro che si aggiungono al milione e mezzo di euro oggetto della variazione di bilancio che andrà in consiglio regionale martedì prossimo.

LA NUOVA ALLERTA METEO

Nello specifico, dalle prime ore di domani, sabato 16 novembre, al primo pomeriggio di domenica, 17 novembre, l'allerta arancione interesserà i Bacini dell'Aterno, Alto Sangro e Marsica per il possibile verificarsi di fenomeni di esondazione dovuti principalmente all'innalzamento del livello idrometrico dei corsi d'acqua principali e del reticolo idrografico minore. Sulle restanti zone della Regione, in particolare sui Bacini Tordino-Vomano, Bacino del Pescara e Bacino Basso del Sangro, prevista allerta gialla per rischio idrogeologico per temporali. 

Si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati sui versanti occidentali della Regione; sulle restanti zone le precipitazioni saranno da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati. Il Centro Funzionale ha diffuso, inoltre, nella giornata di ieri, l'Avviso di condizioni meteo avverse emesso dal Dipartimento di Protezione Civile, con previsione di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, venti forti con raffiche di burrasca forte, frequente attività elettrica e possibili mareggiate lungo le coste esposte. La Sala Operativa ed il Centro Funzionale d'Abruzzo seguiranno l'voluzione dei fenomeni attraverso il sistema del volontariato di protezione civile, la rete radar meteo e la rete regionale in telemisura. 

Ai Comuni è stato raccomandato di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a monitorare le zone in cui sono presenti movimenti franosi. Le norme comportamentali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili sul sito web: allarmeteo.regione.abruzzo.it alla sezione “Allerte e segnalazioni”. 

L'ELENCO DEI DANNI 






Comune di Martinsicuro (TE): erosione del tratto di costa “Martinsicuro centro – verso nord' (con danni a n. 1 stabilimento balneare) e tratto di costa “Villa rosa sud” (con danni a n. 2 ”radenti” e n. 4 stabilimenti balneari) per il numero esatto il Comune ha in fase i rilevamenti di competenza; 

Comune di Alba Adriatica (TE): erosione ulteriore del tratto di costa a sud della “Bambinopoli”.per ca. 900 mt. Danni ingenti con crolli parziali di alcuni ca. 7-8 stabilimenti balneari (ca. in fase di rilevamento definitiva da parte del Comune).
 
Comune di Roseto degli Abruzzi (TE): criticità nel tratto di Cologna Spiaggia dove sono già presenti opere di difesa della costa (scogliere) con tratto stradale parzialmente interessato da fenomeni erosivi; 

Comune di Pineto (TE): erosione ulteriore del tratto di costa c/o: “Pineta Catucci” ed a nord della stessa. Danni ingenti alla pista ciclabile e al verde pubblico che sono a ridosso di abitazioni private. Danni a n. 5 stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune); 

Comune di Silvi (TE): erosione del tratto di costa zona “Villaggio del Fanciullo” – verso Nord – per un'estensione lineare di ca. 800 mt. Danni ai canali di scolo esistenti e danni ad alcuni stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune); 

Comune di Francavilla al Mare (CH): fenomeni erosivi nel tratto di costa centratale e danni ad alcuni stabilimenti balneari (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune)

Comune di Ortona CH): erosione del tratto di costa “Zona Riccio – Fiume Foro”. Danni ad alcuni tratti della pista ciclabile e ulteriori fenomeni di insabbiamento specchio acqueo portuale (in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune)

Comune di Fossacesia (CH): registrati fenomeni erosivi su spiagge con danni a canali di scolo otturati da cumuli di ghiaia movimentate dalla mareggiata e danni a strutture balneari in fase di rilevamento definitivo da parte del Comune)

Comune di Torino di Sangro (CH): danni alle barriere frangiflutti nel tratto di costa denominato: “Borgata Marina”. Al momento non si segnalano danni a stabilimenti balneari. 

Comune di Casalbordino (CH): erosione ulteriore del tratto di costa nel tratto “Lungomare Alessandrini” (ca. 600 mt danni viabilità pubblica) e parte del tratto “Lungomare Bachelet” (con danni a n. 2 stabilimenti balneari).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!