MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: APPLICATA LA MISURA DELLA LIBERTA’ VIGILATA A UN 52ENNE DI BISENTI

16 Giugno 2023 13:02

Teramo - Cronaca

TERAMO – Gli agenti del Commissariato di Atri hanno dato esecuzione alla misura di sicurezza della libertà vigilata emessa  dal gip presso il Tribunale di Teramo Marco Procaccini su proposta del pm.  Francesca Zani, a  carico di un 52enne di Bisenti, nell’ambito di un procedimento penale instaurato nei suoi confronti  per il reato di maltrattamenti in famiglia.





Il provvedimento giudiziario è stato emesso a seguito di attività di indagine compiuta dagli uomini del Commissariato di Atri, intervenuti nel mese di febbraio su richiesta dei familiari dell’uomo, che nel corso dell’ennesima lite in famiglia, dopo aver spintonato la moglie, insultandola con epiteti offensivi anche davanti ai minori presenti in casa,  aveva scardinato con violenza la porta di casa e poi, a fatica, grazie all’intervento di altri familiari, si era allontanato.

Dal racconto delle vittime ai poliziotti sono emersi  anni di maltrattamenti del 52enne ai danni della moglie e dei figli, sin da quando erano piccoli,  dovuti all’abuso di sostanze alcoliche che ne alteravano il carattere, rendolo aggressivo e violento. L’esasperazione  dei  membri della famiglia era ormai arrivata al culmine  tanto che si erano determinarti denunciare il tutto, chiedendo aiuto alle istituzioni.





Ne è nata una tempestiva attività di indagine, coordinata dal P.M. del pool  del cd codice rosso, il quale  richiedeva, in via provvisoria, l’emissione del provvedimento eseguito ieri carico del 52enne, ovvero la misura di sicurezza della libertà vigilata  con la prescrizione di soggiornare in un centro terapeutico adeguato.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: