MARSILIO, “DENUNCERO’ SEMPRE IPOCRISIA SINISTRA ,ECCO CALENDA COME ATTACCAVA CARFAGNA”

29 Luglio 2022 21:12

Regione - Politica

PESCARA – “Gli sgangherati e violenti attacchi della sinistra mi hanno stufato. Non permetto di mistificare le mie parole e di inventare casi nella vecchia e tradizionale tattica propagandisica della scuola comunista. Mariastella Gelmini e Mara Carfagna sono mie amiche e le ho difese mille volte dagli attacchi violenti e volgari, pubblici e privati, della sinistra, come altrettanto ho fatto con Renato Brunetta, altro mio amico. Ho espresso il dispiacere per la loro scelta e ho fatto loro gli auguri ma nell’esprimere un dispiacere per la loro scelta non ho potuto non sottolineare il fatto che si prestino alla strumentalizzazione della sinistra”.

Così, in una nota, il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, di FdI, interviene dopo gli attacchi del centrosinistra per le sue dichiarazioni in merito al passaggio da Forza Italia ad Azione delle ministre Mara Carfagna e Mariastella Gelmini.

“Con Mara Carfagna – spiega Marsilio – ho avuto modo di chiarire personalmente le mie parole. Ho detto e lo ripeto che per molti anni tutte le donne che gravitavano intorno a Berlusconi sono state oggetto di insulti sessisti, denigrazioni, allusioni pesanti rispetto a pratiche sessuali, se non genericamente considerate dalle femministe militanti e progressiste come schiave della cultura maschilista. Denuncerò sempre l’ipocrisia e il doppiopesismo della sinistra che per decenni ha massacrato mediaticamente queste persone e che oggi esprime loro una solidarietà pelosa e interessata solo per fare polemiche strumentali”.

“Uno in particolare, Calenda, è il primo che deve stare zitto perché non più tardi di 3 anni fa attaccava violentemente Mara Carfagna sul piano personale. Sono pronto a querelare chiunque continui ad offendermi imputandomi offese e insulti personali che non ho fatto perché non mi appartengono. Semmai in 30 anni di impegno politico da quelle offese e da quegli insulti ho difeso esattamente queste persone che oggi mi accusano di attaccare”, chiosa il presidente della Regione allegando lo screen si un botta e risposta sui social tra Carfagna e Calenda.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: