MARTINSICURO: FERMATA FERROVIARIA, ACCORDO REGIONE E RFI, D’ANNUNTIIS, “IMPORTANTE PER ECONOMIA”

25 Febbraio 2021 12:33

L’AQUILA –  La Regione Abruzzo e Rfi (Gruppo Fs Italiane) hanno sottoscritto la convenzione per la realizzazione della stazione ferroviaria di Martinsicuro (Teramo).

Le somme rimodulate dalla Giunta regionale, pari a 1,3 milioni di euro quale quota parte della Regione per la realizzazione dell’infrastruttura, hanno permesso di dare luce alla tanto attesa infrastruttura secondo un cronoprogramma ben dettagliato con termine per collaudo e messa in esercizio previsto per fine 2023.

L’intervento prevede, nello specifico, la realizzazione della nuova fermata ferroviaria sulla linea ferroviaria Adriatica Bologna-Lecce al Km 297+500 e la sistemazione di opere civili e impiantistiche, come un nuovo sottopasso pedonale a collegare i due binari esistenti, idoneo per i non vedenti e per soggetti a capacità motorie ridotte ovvero con scale/rampe e ascensore. Il costo totale dell’intervento è pari a 2,6 milioni, compartecipato dai soggetti sottoscrittori della convenzione stessa, dove Rete Ferroviaria Italiana sarà Soggetto attuatore dell’opera.

“Finalmente prende forma e si vedrà realizzato un importante investimento per il territorio di Martinsicuro, di rilevante importanza soprattutto in termini economico-turistici – dichiara il sottosegretario della Giunta regionale con delega a Infrastrutture e trasporti, Umberto D’Annuntiis – In passato ricordiamo tutti come le vane e infondate promesse del centrosinistra regionale hanno illuso e disdegnato un territorio di importante rilevanza strategica per tutta la Val Vibrata come quello di Martinsicuro. Oggi, invece, finalmente con l’ufficiale sottoscrizione della convenzione e del cronoprogramma possiamo dire di essere riusciti a dare al territorio risposte concrete, per troppo tempo attese e mai ricevute”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: