METEO: L’ESTATE FA I ”CAPRICCI”, IN SETTIMANA ARRIVANO TEMPORALI

14 Luglio 2020 16:48

L'AQUILA – L'estate fa i capricci. 

“Colpa” dell'anticiclone delle Azzorre, che tradizionalmente garantisce tempo soleggiato durante l'estate, e che al momento si è spostato sull'Europa occidentale, favorendo l'inserimento di venti instabili dal Nord Atlantico. 

Questi porteranno in Italia temporali in settimana, oltre a un abbassamento delle temperature.

 Il maltempo, tuttavia, in alcune zone non sarà il “protagonista assoluto” ma si alternerà al sole. 

Secondo le previsioni di Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com, “lo sbilanciamento dell'anticiclone delle Azzorre tra Francia e Spagna ha aperto la strada rovesci e temporali. Inoltre per i prossimi 6-7 giorni non sono previste ondate di caldo significative, che peraltro non sono state neanche registrate ad oggi”. 




L'estate quindi, osserva l'esperto, “stenta a decollare, con l'alta pressione in crisi. Il sole, peraltro, non mancherà, ma anche l'instabilità dalla pianura ai rilievi, coinvolgendo le zone pianeggianti e quelle montane, e Regioni tipicamente soleggiate d'estate, come la Sicilia”. 

Le zone più a rischio di temporali, che potranno essere localmente di forte intensità e più probabili durante le ore pomeridiane e serali, nei prossimi giorni, sempre secondo Ferrara, saranno in particolare Alpi, Prealpi, pedemontane del Nord, Piemonte ed in generale tutto l'Appennino; occasionali acquazzoni o temporali potranno altresì coinvolgere il resto della Pianura Padana, il versante adriatico fin sulle coste e le Isole Maggiori, in particolare cagliaritano e catanese. 

Tra giovedì notte e venerdì è poi atteso un impulso instabile in discesa dal Nord Europa, con rovesci, continua il meteorologo di 3bmeteo.com, e temporali questa volta probabilmente più incisivi dapprima al Centro e parte del Nord (specie Emilia Romagna, basso Piemonte e Liguria), poi sparsi anche al Sud”. 

“Il prossimo weekend vedrà l'Italia ancora contesa tra correnti instabili e anticiclone delle Azzorre – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – con qualche temporale ancora possibile soprattutto su Nordest e regioni del Sud. Non si intravedono almeno per i prossimi 6-7 giorni ondate di calore significative. Il caldo infatti non sarà mai eccessivo sull'Italia ma in generale nella norma salvo casi locali. Anzi le temperature potranno risultare a tratti inferiori alle medie del periodo lungo il versante adriatico e al Nord”. 

“Le temperature massime attese potranno essere in genere comprese tra 26 e 30 gradi, con qualche picco lievemente superiore sul versante tirrenico e sulle Isole Maggiori”. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: