MODA: LA BORSA “FIRST LADY BAG” AL MIPEL DI MILANO

10 Settembre 2009 00:00




Immagine

MODA: LA BORSA “FIRST LADY BAG” AL MIPEL DI MILANO

LA REGIONE INTENDE RILANCIARE L’ARTIGIANATO DI QUALITA’ (REGFLASH) Pescara, 10 set. La “FIRST LADY BAG”, il bauletto in pelle lavorato a mano, donata dal presidente della Regione, Gianni Chiodi, alle first lady dei capi di Stato che hanno partecipato al G8 dell’Aquila, nel luglio scorso, sarà in vetrina, in un apposito spazio espositivo, dal 16 al 19 settembre prossimi, nel Mercato internazionale della pelletteria “Mipel” che si svolgerà a Milano, ospitando oltre quattrocento espositori provenienti da ogni parte del mondo. Lo ha annunciato Francesco Palandrani, presidente del Consorzio Get (Gruppo esportatori teramani), che raggruppa gran parte delle aziende abruzzesi di pelletteria. La “FIRST LADY BAG” è una borsa larga 45 centimetri, informale, realizzata con pelle di vitello morbido, color nero, con riporti di cuoio, in testa di moro. Sono bauletti tutti lavorati a mano e non griffati esternamente. Il marchio d’origine, collocato al loro interno, porta la scritta “Abruzzo since 1948”, data di produzione della prima borsa abruzzese. L’iniziativa della partecipazione delle aziende abruzzesi di pelletteria all’importante rassegna internazionale milanese è stata promossa dal presidente della Regione, Gianni Chiodi, e dal vice presidente ed assessore alle Attività produttive, Alfredo Castiglione, per incentivare il rilancio delle aziende del settore tessile-abbigliamento, della pelletteria e dell’artigianato di qualità che in Abruzzo vanta una lunga e proficua tradizione. Intanto, la Regione, nei prossimi mesi, sarà promotrice di altre iniziative a sostegno delle aziende del settore avviando nuovi progetti di promozione. (REGFLASH) US090910
Nella foto una versione della borsa “FIRST LADY BAG”
Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: