VELINO: TROVATI 3 CORPI DEI 4 DISPERSI,
”SOLO DOLORE, E IMMENSO”

RITROVATI, SOTTO LA NEVE DELLA VALLE MAJELAMA, DOPO 26 INTERMINABILI GIORNI DI RICERCHE, I CORPI DELLE QUATTRO ESCURSIONISTI DI AVEZZANO CHE AVEVANO FATTO PERDERE LE TRACCE IL 24 GENNAIO; SINDACO, "LA MARSICA SI STRINGE INTORNO ALLE FAMIGLIE", PRESIDENTE MARSILIO, "

19 Febbraio 2021 12:05

VELINO: TROVATI 3 CORPI DEI 4 DISPERSI,
”SOLO DOLORE, E IMMENSO”

AVEZZANO – Sono stati ritrovati tre corpi dei quattro escursionisti dispersi  dal 24 gennaio scorso sul Monte Velino in Val Majelama. Lo si apprende da fonti dei soccorritori. Prima ad essere individuata sotto metri di neve, la salma di Valeria Mella, 26 anni. Dopo circa un’ora sono stati riportati alla luce anche due corpi.

Gli altri dispersi sono  Tonino Durante, 60 anni, GianMauro Frabotta, 33 anni e Gianmarco Degni, 26 anni. Si era diffusa la voce del ritrovamento anche del quarto corpo, ma non c’è ancora l’ufficialità della prefettura.

Le operazioni di soccorso e recupero, durate 26 interminabili giorni, sono state ostacolate dal maltempo che ha imperversato in queste settimane in Abruzzo, col pericolo di nuove valanghe e venti forti che hanno impedito spesso l’uso degli elicotteri.

A complicare le operazioni il luogo della tragedia, un vallone profondo e pieno di neve.

“Solo dolore, e immenso. La città e la Marsica partecipano all’insopportabile dolore di tutte le famiglie colpite da una tragedia immane”,  Così il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, con la voce rotta dalla commozione mentre sul Monte Velino arriva la notizia del ritrovamento del corpo della terza delle quattro persone, tutte di Avezzano, disperse dal 24 gennaio scorso dopo essere state travolte da una valanga. Il sindaco sta seguendo da stamani le operazioni di ricerca dal campo base installato sul monte marsicano.

Ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, dopo il ritrovamento delle vittime travolte da una slavina sul Monte Velino. “Tutta la comunità abruzzese si stringe commossa alle famiglie di queste povere vittime con tutto l’affetto di cui siamo capaci. Ho ringraziato di cuore il prefetto Cinzia Torraco che questa mattina mi ha dato notizie del primo ritrovamento, per la grande umanità e sensibilità con la quale ha diretto e coordinato i soccorritori, che anche domani continueranno a cercare l’ultimo disperso. Uomini e donne di grande generosità che non hanno mai smesso di cercarli, prima nel tentativo di salvarli e poi per assicurare alle famiglie la restituzione dei loro cari e il diritto a una degna sepoltura”.

Ieri le squadre del Soccorso Alpino e dei Carabinieri sono salite in quota a Valle Majelama per collocare alcune paline di misurazione e studiare il manto nevoso. Operazione necessaria alla luce delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi per poter effettuare le ricerche in sicurezza, a causa dell’elevato rischio di valanghe che interessa l’area.

A perdere la vita, travolti da una valanga durante una escursione sulla neve, Tonino Durante, noto commerciante di Avezzano, di 60 anni. Titolare di un negozio che vende coltelli nelle vicinanze del Municipio di Avezzano. È esperto di montagna, oltre che grande appassionato delle escursioni ad alta quota.

Gian Mauro Frabotta, 33enne figlio di Mauro Frabotta, titolare dello storico Alimentari Frabotta in zona Cavour ad Avezzano, inserito recentemente tra le migliori Gastronomie italiane. Grande appassionato di escursioni, poco più di un anno fa era stato anche in Nepal, per compiere la missione Imja Tse, 6189 metri d’altitudine. Poi due giovani fidanzati: Valeria Mella, 25enne avezzanese, tra le maestranze del Teatro dei Marsi come hostess per l’associazione Harmonia Novissima e Gianmarco Degni, 26enne di Avezzano, conosciuto in città per l’attività di famiglia, su viale Marconi, un negozio di attrezzatura sportiva. Entrambi appassionati di montagna.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: