MONTESILVANO: MINACCIA DIPENDENTI CON PISTOLA AD ARIA COMPRESSA, DENUNCIATO

26 Maggio 2021 09:26

MONTESILVANO – Denunciato per minacce un imprenditore 38enne di Montesilvano, accusato di aver sparato in aria per intimidire le dipendenti di una sua agenzia di promoter.

L’uomo, titolare dell’attività che promuove contratti per la fornitura energetica, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, avrebbe licenziato due dipendenti accusandole di aver fatto fallire la relazione sentimentale che voleva intraprendere con una terza lavoratrice.

Il 38enne avrebbe, inoltre, insultato le due donne e perfino puntato una pistola alla tempia di una di loro, per poi sparare un colpo in area all’interno dell’ufficio di Pescara per dimostrare l’effettiva pericolosità dell’arma

Ricevuti anche alcuni messaggi intimidatori, le donne hanno deciso di rivolgersi ai militari della stazione di Chieti Scalo che, perquisita la casa dell’uomo, hanno rinvenuto una pistola ad aria compressa e un’altra, calibro 9 scacciacani, entrambe con il tappo rosso rimosso.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: