MONTESILVANO: NASCE CIRCOLO POLITICO ROM E FORZA NUOVA PROTESTA

25 Novembre 2010 17:19

Pescara - Cronaca

MONTESILVANO – Nasce a Montesilvano (Pescara) un circolo politico rom, ma Forza Nuova non ci sta e annuncia, per domattina, un sit-in davanti al Comune, nella giornata in cui sarà presentato ufficialmente il nuovo circolo cittadino del Movimento politico interculturale Bravalipé.

“Se a Montesilvano verrà aperto fisicamente un circolo politico rom – dichiara all’Ansa il segretario cittadino di Forza Nuova, Marco Forconi – organizzeremo una protesta a livello nazionale. Io ho rispetto per le minoranze etniche, ma critico il fatto che loro si vogliano porre come soggetto politico. Temo che il movimento possa avere un peso politico per eventuali voti di scambio e soprattutto che possa scendere in piazza per difendere i rom quando vengono arrestati”.

Stando a quanto si legge sul blog del Movimento Bravalipé, “il circolo di Montesilvano vuole essere stimolo e proposta per la politica locale con la mobilitazione politica della minoranza rom”.

“La strumentalizzazione della popolazione rom e la generalizzazione di fatti negativi – prosegue il post – hanno raggiunto livelli inaccettabili di pregiudizi e di discriminazione razziale verso le persone appartenenti alla minoranza romanì. Il reato è personale, mai di etnia”.





Il movimento sottolinea, infine, che “l’assenza di un adeguato programma politico di integrazione culturale con e per la minoranza rom è un vantaggio per l’illegalità ed è uno svantaggio per la legalità.

IL MUSICISTA SPINELLI: ”DA FORZA NUOVA SCIACALLAGGIO POLITICO”

PESCARA – “Un atteggiamento razzista e xenofobo nei confronti di cittadini italiani incensurati. Questo é solo sciacallaggio politico, una cosa riprovevole”.

Non usa mezzi termini Santino Spinelli, musicista (in arte Alexian), docente universitario e intellettuale, italiano di etnia rom, per giudicare la reazione di Forza Nuova, che ha organizzato un sit-in di protesta durante la presentazione, a Montesilvano (Pescara), del Movimento politico interculturale Bravalipé, minacciando di far “chiudere dopo un giorno” la sede.

“Quale può essere l’obiettivo di Forza Nuova? Togliere ai rom il diritto di candidarsi, di fare politica attiva? I rom – prosegue Spinelli – non sono cittadini di serie B. Buoni e cattivi non sono solo tra i rom, ma dappertutto. Quello che nasce a Montesilvano è un movimento interculturale, per la partecipazione e la valorizzazione della cultura rom. E ne fanno parte, accanto a cittadini italiani di etnia rom le cui famiglie vivono in Italia da seicento anni, anche immigrati non rom, regolari e incensurati”.





“Forza Nuova – dice ancora Spinelli – deve imparare a capire di cosa di tratta quando si parla di cultura rom. Forse si ha paura che i rom entrino in politica per i consensi che potrebbero ottenere? Già molti rom sono consiglieri comunali in città italiane, mi viene in mente Pavia”.

“Bisogna capire che la discriminazione porta all’emarginazione e questa alla devianza” – afferma Spinelli.

“Se la nostra società è malata – aggiunge – lo è di per sé. L’errore del singolo non può essere esteso a un’etnia. La protesta di Forza Nuova è una mancanza di rispetto non solo verso l’etnia rom, ma anche verso l’elettorato italiano”.

“Inviterò il segretario cittadino di Forza Nuova a Montesilvano, Marco Forconi, al prossimo concerto del mio gruppo musicale – conclude Santino Spinelli – per dargli l’occasione di conoscere da vicino la cultura rom di cui personalmente mi definisco portatore sano”. 
 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: