MONTESILVANO: SINDACO DE MARTINIS CONSEGNA LE CHIAVI DEGLI ALLOGGI PEEP IN VIA SALIERI

9 Novembre 2020 13:46

MONTESILVANO – Questa mattina in via Salieri si è svolta la consegna delle chiavi degli alloggi popolari. L’edificio di tre piani, è suddiviso in 12 appartamenti tra i 60 e gli 80 metri quadri. Al piano terra sono stati realizzati 12 box auto.

Dopo la posa della prima pietra nel 2011 il sindaco Ottavio De Martinis, con l’ex primo cittadino Pasquale Cordoma, insieme ai consiglieri Marco Forconi, delegato alle Politiche della casa e Valter Cozzi, delegato ai Lavori pubblici, il rup dei lavori Alfonso Di Cola, il direttore dell’Azienda Speciale Eros Donatelli e la responsabile dell’area inclusione sociale Federica Zorzi hanno donato le chiavi ai residenti, che potranno iniziare ad arredare gli appartamenti.

“Il progetto all’inizio prevedeva la realizzazione della palazzina in via Spagnuolo – ha spiegato il sindaco De Martinis – , un’area a gestione del Pue 500, ma la forte pendenza del terreno individuato e la inesistenza di alcuni requisiti necessari su quell’area, per la realizzazione di alloggi Peep, portarono ad individuare un terreno differente, ossia l’area di via Salieri. L’opera è costata circa 1.357.000,00 euro tra fondi comunali e regionali. Ringrazio l’allora sindaco Cordoma per questo progetto, Valter Cozzi che nel corso degli anni ha seguito la costruzione, il consigliere Forconi per l’ottimo lavoro che sta portando avanti e gli uffici tecnici comunali con il geometra Di Cola e l’Azienda Speciale con la responsabile dell’area inclusione sociale Federica Zorzi, che continuerà a seguire gli inquilini nei prossimi giorni. Questa palazzina entra a pieno titolo nei beni comunali e sarà gestita solo dal Comune di Montesilvano”.

“Oggi è una giornata di festa per tutti – ha detto l’ex sindaco Cordoma – . È passato del tempo dalla prima pietra, ma in compenso abbiamo questo manufatto stupendo pensato per le famiglie e per le famiglie con disabili, grazie agli appartamento costruiti senza le barriere architettoniche. È un segnale di sensibilità che si è tramandato dal 2008 a oggi. In questo momento di emergenza sanitaria ancora di più dobbiamo alzare la testa perché il futuro appartiene ancora a ciascuno di noi”.




“A partire da domani sarà possibile entrare negli appartamenti, il cantiere intorno al palazzo è praticamente chiuso, manca l’asfalto laterale alla palazzina. Da oggi – ha detto Cozzi ai neo inquilini – siete i custodi degli appartamenti. Auguri a tutti”.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: