MONTORIO, CONSIGLIO COMUNALE APPROVA PROGETTO NUOVO POLO SCOLASTICO E ALTRI INTERVENTI

23 Aprile 2022 18:55

Teramo - Cronaca, Gallerie Fotografiche

MONTORIO AL VOMANO – Il Consiglio comunale di Montorio al Vomano (Teramo) ha approvato il progetto del nuovo polo scolastico, a cura del Politecnico di Milano.

“Siamo orgogliosi che Montorio abbia un progetto di così alto valore, sarà un modello in Italia per la realizzazione di nuove scuole”, il commento del sindaco, Fabio Altitonante.

2Il nuovo polo scolastico intende riunire in un’unica sede la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado, che fanno parte dell’Istituto comprensivo “Montorio-Crognaleto”, attualmente localizzate in via S. Giusta e in via Croce, e sorgerà nell’area via De Dominicis- Bologna. Siamo oggi a più di 10 anni dal primo finanziamento richiesto, ottenuto nell’ambito degli interventi Scuole d’Abruzzo – Il Futuro in Sicurezza”.

“Montorio aspetta le nuove scuole da troppi anni – aggiunge Altitonante – fino a questo momento non era mai stato prodotto nulla, al di là di una relazione del 2014, nella quale si indicava che fosse più conveniente costruire un nuovo polo scolastico rispetto a riqualificare e rinforzare a livello sismico gli edifici esistenti degli anni ’60. Oggi abbiamo raggiunto un obiettivo fondamentale, questo è il primo passo reale per la realizzazione. Per la nostra Amministrazione il nuovo polo scolastico è una priorità, soprattutto per il futuro di Montorio”.

“È un progetto di grandissimo rilievo per il nostro Comune e per realizzarlo abbiamo già chiesto un’integrazione dei fondi ministeriali, chiesti ai tempi con troppa superficialità”.

I tempi di realizzazione previsti per la realizzazione del progetto sono pari a 22 mesi.

Ci saranno spazi per laboratori didattici, classi di informatica, di musica e per specifici approfondimenti disciplinari. Nel nuovo polo scolastico ci saranno dotazioni comuni per le due scuole: palestra, biblioteca, auditorium, mensa, servizi, uffici, direzione.

Per quanto riguarda la palestra, si è prevista per l’intero plesso scolastico un’unica palestra di tipo B1, che è caratterizzata da un ingresso separato. Ha il vantaggio di poter essere utilizzata anche in orari al di fuori dell’ordinario esercizio didattico come spazio per attività sportive extra scolastiche, pensando anche a una gestione autonoma e indipendente degli impianti.

Anche l’auditorium, da circa 450 posti, potrebbe funzionare da attrezzatura collettiva per gli eventi, a beneficio di tutta la comunità. Grazie all’elevata qualità progettuale, sarà garantita la sostenibilità, con irrisori costi energetici e di gestione.

“Realizzare il polo scolastico in via De Dominicis- Bologna, consentirà di creare un ecosistema delle famiglie. La vicinanza al polo per l’infanzia consente, inoltre, di concentrare in un unico quadrante della città tutte le strutture scolastiche, in un nuovo polo comunale per l’istruzione in grado di garantire un ‘continuum educativo’ per gli alunni, attraverso il loro percorso dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado”.

Il nuovo polo scolastico, inoltre, coinvolge il ripensamento e la messa a sistema di alcune aree appartenenti all’intorno diretto, al fine di migliorarne l’accessibilità carrabile e pedonale in particolare potenziandone il collegamento con il centro storico.

“Il nuovo polo scolastico è un volano di rigenerazione urbana e il miglioramento della viabilità del quartiere”.

Sulla rigenerazione urbana il Consiglio Comunale ha votato un altro progetto, che cambierà volto a Montorio: la nuova piazza verde, dal valore di circa 1,4 milioni di euro, che sarà realizzata con fondi complementari al PNRR.

“Oggi Montorio non ha aree verdi o parchi urbani. L’idea è quella di conferire a quest’area tutte le potenzialità di una nuova centralità urbana, naturale, accessibile, versatile e socialmente fruibile da tutti: famiglie, giovani, anziani. Il punto di forza, per cui attrarremo anche numerosi turisti sarà la realizzazione di una fontana con giochi d’acqua, che si attiveranno tutte le sere. In più, per il futuro, abbiamo richiesto un finanziamento per la realizzazione della connessione ciclopedonale attraverso un ponte sul Fiume Vomano in grado di riallacciare le due sponde in corrispondenza di Piazza Orsini”.

Più aree verdi e più servizi: sono questi dunque i pilastri su cui punta l’Amministrazione comunale, che ha approvato in Consiglio Comunale anche la realizzazione di nuovi parcheggi, su viale Duca degli Abruzzi e sulla Statale 80, per migliorare la viabilità e promuovere la mobilità dolce all’interno del centro storico.

È stato approvato anche il progetto di messa in sicurezza di Contrada Torrito, che consentirà di riqualificare la strada con una nuova pista ciclabile.

Per l’Amministrazione è fondamentale l’attenzione per le Frazioni: “Abbiamo approvato il progetto definitivo/esecutivo per la realizzazione di un nuovo parco giochi al Bivio di Collevecchio, che avrà un’area per bambini, una piattaforma per attività sportive pensata per i ragazzi più grandi e una zona parcheggio, per far fronte anche all’assenza di posti auto nella Frazione, utilizzabile anche spazio per ospitare eventi all’aperto”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: