MOSCIANO SANT’ANGELO: PRESENTATE ATTIVITA’ ITS TURISMO E CULTURA

5 Luglio 2022 15:53

Teramo - Abruzzo, Scuola e Università

MOSCIANO SANT’ANGELO – Sono state presentate, questa mattina, a Teramo, nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta nella biblioteca Delfico, le attività del nuovo Istituto Tecnico Superiore (Its) Turismo–Cultura che troveranno spazio nella sede di Mosciano Sant’Angelo.

All’incontro con i giornalisti hanno preso parte l’assessore regionale alla Formazione e Istruzione, Pietro Quaresimale, il presidente della Fondazione Its Turismo, Erminio Di Lodovico, la direttrice del Dipartimento Lavoro della Regione, Renata Durante, e Luigi Valentini, preside dell’Istituto Crocetti di Giulianova, capofila del progetto.

Gli ITS sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica che permettono di conseguire il diploma di tecnico superiore nell’ambito di quelle aree tecnologiche considerate prioritarie per lo sviluppo economico e la competitività del Paese.

“La Regione – ha dichiarato Quaresimale – si è impegnata a sostenere, secondo il modello organizzativo della Fondazione, anche finanziariamente, questa scelta strategica con la costituzione di un nuovo ITS per la filiera turismo che garantisce l’alta formazione nel settore del turismo e della cultura. Va detto che nella precedente programmazione dei fondi Fse+ 2014-2020, – ha evidenziato l’assessore – agli Its erano stati destinati circa 2milioni 500mila euro mentre nella nuova programmazione 21-27 dei fondi Fse+, le risorse sono state portate a quota 15 milioni euro per venire incontro alle esigenze didattico-organizzative dei sei ITS abruzzesi”.

L’Its turismo offrirà opportunità formative ed occupazionali al territorio per sostenerne l’attrattività, grazie soprattutto alle più moderne tecnologie e strumenti digitali.

“Siamo in piena “transizione digitale” della quarta rivoluzione industriale e i tecnici dell’ITS turismo, svilupperanno le competenze più richieste dalle aziende di settore.  Infatti, – ha aggiunto Quaresimale – la peculiarità di questo corso di formazione è proprio la transizione digitale. Non a caso, i giovani si specializzeranno nei servizi digitali del settore turistico e culturale e potranno dare impulso ad un sistema moderno e valido di fruizione e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale del nostro territorio per lo sviluppo del turismo e della montagna, dei centri rurali e del mare, nel rispetto e a tutela dell’ambiente”.

Il nuovo ITS, che potrà contare su partner come l’Università degli Studi di Teramo, Confindustria e la Camera di Commercio del “Gran Sasso”, offrirà una ampia gamma di conoscenze specialistiche, pratiche e teoriche e di abilità in ambito lavorativo per migliorare la comunicazione digitale dell’offerta turismo anche con una offerta differenziata ed integrata, tra diversi ambiti tematici quali cultura, economia, ambiente e turismo.

“E’ fondamentale il raccordo tra scuola, territorio e mondo del lavoro nell’attivazione di percorsi mirati per migliorare le prospettive di occupabilità, soprattutto dei giovani – ha sottolineato Quaresimale – infatti, vorremmo consentire ai nostri giovani e alle nostre imprese di incontrarsi a beneficio della competitività del territori e dello sviluppo sostenibile”.

L’ITS Turismo si aggiungerà agli altri ITS nei settori meccatronica, agroalimentare, moda, efficientamento energetico e mobilità sostenibile, che costituiscono tutti una valida opportunità per quanti desiderano inserirsi, sin da subito, nel mondo del lavoro.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: