MOVIDA L’AQUILA: ASSOCIAZIONE CENTRO STORICO CONTRO “ASPETTANDO LA PERDONANZA” A PIAZZA CHIARINO

16 Agosto 2022 17:58

L'Aquila - Cronaca, Politica

L’AQUILA -“Nei prossimi giorni si terrà a Piazza Chiarino la manifestazione “Aspettando la Perdonanza” e si tratta di iniziativa che pone seri problemi di rispetto del Regolamento comunale, a cominciare dai concerti che termineranno dopo la mezzanotte”.

Lo scrive in una nota Claudia Aloisio, presidente dell’associazione cittadini per il centro storico, sul piede di guerra contro i locali della movida aquilana, e i rumori notturni. e che annuncia una “diffida con istanza di accesso agli atti” inviata oggi al Comune dell’Aquila, in merito alle autorizzazioni per aspettando la Perdonanza, una tre giorni di musica, balli e divertimento in programma il 17, 18 e 19 agosto a Piazza Chiarino. L’evento è a cura dell’associazione “Jamo Frà”, con a capo Francesco Placidi.

“Si prevede che gli spettacoli finiranno dopo la mezzanotte, mentre l’art. 21, comma 2,
del Regolamento comunale prescrive che gli intrattenimenti musicali debbano cessare a
mezzanotte – si osserva nella diffida -.  L’art. 21, comma 2-bis, del Regolamento stabilisce poi che l’uso degli spazi pubblici vicino alle abitazioni per spettacoli musicali sia limitato a manifestazioni di livello “nazionale”, categoria nella quale non rientrano di certo “Aspettando la Perdonanza”.

E ancora  “il comma 2-bis dell’art. 21 prevede, infine, che debba essere assicurata la rotazione tra i siti idonei della Città, criterio che è sistematicamente disatteso per Piazza Chiarino”.

L’associazione, si legge infine nella nota,  ha chiesto “formali spiegazioni al Comune dell’Aquila sulle autorizzazioni rilasciate per lo svolgimento dell’iniziativa e siamo in attesa di leggere gli
atti per valutare le iniziative anche legali da assumere in proposito. D’ora innanzi pretenderemo dal Comune il rigoroso rispetto del Regolamento comunale e non tollereremo più che si svolgano manifestazioni musicali in centro storico se non nel pieno rispetto dei criteri previsti dal Regolamento comunale”.

L’orario delle tre serate andrà dalle 19,00 all’1,00. Si parte di mercoledì con Le Indiesponenti, Daniele Santarelli e Di Palma. Il giovedì vedrà protagonisti gli artisti di Alti Records, l’etichetta discografica di Luigi Tarquini e Federico Fontana, tra cui Itsgiuz, L’Ode, Amelia, con un dj set di chiusura sempre della stessa etichetta.

Per la serata conclusiva torna sul palco la storica formazione aquilana dei Dabadub Sound System, con il dj set di chiusura affidato ai piatti di Dj Borraccia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: