MUORE A 64 ANNI: ESPIANTATI POLMONE E FEGATO ALL’OSPEDALE DI TERAMO, L’ASL “GESTO DI SOLIDARIETA'”

20 Maggio 2023 11:14

Teramo - Cronaca, Sanità

TERAMO – Si é concluso in mattinata a Teramo  l’intervento di prelievo degli organi,  dopo un  complicato processo  di valutazione di idoneità  alla donazione, che ha riguardato il paziente di 64 anni ricoverato dal 16 maggio in Rianimazione per un grave trauma cranico.





All’alba sono arrivate all’ospedale di Teramo le equipe di Milano  e Roma per il polmone e fegato. Una speranza  di vita per due pazienti fra gli ottomila in attesa di un trapianto di  organo. É questa la quarta donazione avvenuta alla Asl di Teramo quest’anno, grazie alla sensibilità e al senso civico  di un paziente che in vita era donatore di sangue e midollo. Per una famiglia già così protesa verso il prossimo é stato naturale non opporsi alla donazione del loro caro deceduto.





“Un atto onorevole, che merita rispetto nei confronti di chi, dopo la morte, può donare la vita”, dichiara  il  direttore  generale Maurizio Di Giosia,  “un grande ringraziamento  va ai familiari che nel momento di grande dolore hanno saputo guardare oltre la propria disperazione “. Il direttore generale ringrazia anche il personale che con la propria professionalità e con il proprio impegno ha reso possibile questo estremo atto di solidarietà verso il prossimo.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: