NAPOLI A CASTEL DI SANGRO, PRESUNTO DANNO ERARIALE: CARUSO, “AMAREGGIATO, SI FA MALE AD ABRUZZO”

8 Luglio 2022 11:12

L'Aquila - Politica

CASTEL DI SANGRO – “Sono davvero meravigliato e amareggiato per questa vicenda, parliamo di un accordo, di un’operazione lungimirante, che sta portando vantaggi enormi sul territorio, non solo dell’Alto Sangro, è un progetto di promozione in continua evoluzione e crescita. Il Napoli calcio ha 80 milioni di tifosi, non so se rendo l’idea…”

Così il sindaco di Castel di Sangro e presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso,  commenta l’inchiesta della Procura della Corte dei Conti dell’Aquila sullo stanziamento di 6 milioni più iva per ospitare per sei anni, rinnovabili per altri sei, a partire dal 2020, il Napoli calcio per il ritiro precampionato a Castel di Sangro.

I magistrati contabili contestano un presunto danno nell’ambito di una inchiesta scattata nell’ottobre del 2020 in seguito ad un esposto dell’allora capogruppo del M5S, Sara Marcozzi, ora Insieme per il futuro, che con il Pd hanno polemizzato a lungo con la maggioranza di centrodestra guidata da Marco Marsilio, di Fdi, bocciando la decisione sia in termini politici sia in termini di procedura amministrativa.

Sotto indagine sono finite le cinque persone che hanno firmato lo schema di convenzione approvato poi dalla Giunta regionale il 6 luglio 2020, l’allora assessore al turismo Mauro Febbo, ora capogruppo di Forza Italia, l’assessore al Bilancio Guido Liris, di Fdi, e poi tre dirigenti regionali: il capo Dipartimento Turismo, Germano De Sanctis, Luigia Calcalario e Giuseppe Di Fabrizio.

Gli indagati hanno già inviato un dossier di controdeduzioni, in cui si assicura della bontà e convenienza dell’operazione. In esso, come rivela il quotidiano Il Centro, si fa osservare che con l’arrivo del Napoli calcio i turisti dalla Campania sono saliti nell’Alto Sangro dai 19.500 del 2019 ai 27.560 del 2020, fino ai  28.984 del 2021. Si citano  poi gli “innumerevoli” passaggi televisivi sulle reti nazionali dedicate ai ritiri del Napoli a Castel di Sangro, a costo zero, ricordando che  “un passaggio televisivo di pochi secondi ha un costo esorbitante: per 30 secondi sulla Rai prima della finale di Coppa Italia il 17 giugno 2020, la Regione Abruzzo ha speso 200.000 euro”.

Il Napoli Calcio inizierà il nuovo ritiro dal 23 luglio al 6 agosto.

Aggiunge dunque Caruso, “il mio Comune contribuisce con 300 mila euro l’anno per ospitare il Napoli, e le entrate tributarie hanno già ampiamente compensato questo esborso, grazie alla crescita esponenziale delle presenze turistiche, e dunque del giro d’affari che si è generato.  Abbiamo ogni estate centinaia di giornalisti che vengono qui a non parlare certo della luna e del sole, ma del Napoli e del territorio che lo ospita, con uno straordinario ritorno di immagine. L’investimento della Regione è del tutto congruo, andate a vedere quanto spendono altri territori in Italia e all’estero per ospitare squadre di pari blasone e seguito”.

Conclude amareggiato, riferendosi a Sara Marcozzi e a chi esulta per l’indagine dei giudici contabili: “Se vogliamo fermare l’Abruzzo questa è la strada giusta. Chi si è rivolto alla Corte dei Conti, evidentemente animato da avversione e pregiudizio, forse perché non è capace di far valere le sue ragioni nelle sedi opportune e normali, quelle politiche”.

Ha poi in giornata dichiarato all’Ansa che “mancano due settimane all’arrivo del Napoli Calcio a Castel di Sangro e tutti gli alberghi e le strutture ricettive del territorio risultano piene. Non si trova più un posto negli alberghi e nei bed & breakfast dell’Alto Sangro, da Roccaraso fino a Pescasseroli, tanto che in molti hanno dovuto prenotare il soggiorno nelle strutture ricettive del Molise”.

“Anche i giornalisti delle varie testate al seguito della squadra non hanno trovato posto perché tutto esaurito – sottolinea il sindaco – tanto che hanno dovuto prenotare a Isernia. Il Napoli Calcio resterà da noi dal 23 luglio al 6 agosto e in questo periodo sono già state programmate quattro amichevoli con squadre di caratura internazionale”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: