NEL MAGICO BOSCO DI ROCCARASO TRA FATE E UNICORNI: AL VIA DOMANI LA FESTA DEGLI GNOMI

28 Luglio 2022 18:07

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cultura, Gallerie Fotografiche

ROCCARASO – Fate, elfi, gnomi, unicorni e cavalli alati, animeranno i boschi e le radure con spettacoli teatrali, burattini e pupazzi, teatro di narrazione, giocoleria, circo, danza, trampolieri, letture teatrali, rendendo magico per un weekend un bosco che è esso stesso protagonista della narrazione.

Inizia domani, venerdì 29 luglio, il Festival di teatro ambiente fantasy più importante d’Italia, la Festa Internazionale degli Gnomi alla sua 19ma edizione il 29, 30 e 31 luglio a Roccaraso (L’Aquila) a Fonte della Guardia – Aremogna.

La Festa attrae grandi e piccoli, negli anni è diventata occasione di ritrovo e di incontro per famiglie e gruppi organizzati che si spostano da tutta Italia per riunirsi nel bosco magico “Siamo tre famiglie di amici” spiega Alessandra di Pescara “abbiamo bimbi di tre anni e la Festa degli Gnomi è sembrata a tutti l’occasione migliore per ritrovarci e passare un weekend insieme dato che abitiamo tutti in regioni diverse”.

“Ogni anno la festa conquista nuovi visitatori e il bosco accoglie migliaia di adulti e bambini che si affezionano all’evento e tornano l’anno successivo” spiega Zenone Benedetto, direttore artistico del festival “anche quest’anno abbiamo riempito gli hotel, gli agriturismi e i b&b di turisti attenti agli aspetti culturali e all’ambiente. Gli spettacoli e le performance cambiano ogni anno e impegnano centinaia di attori, artisti e maestranze. Questo successo è riconosciuto anche fuori dai confini regionali ed è per questo che da quest’anno abbiamo pensato ad un format di avvicinamento all’appuntamento di Roccaraso che ha visto gli gnomi in trasferta in Campania e in Toscana, accolto con grande calore da parte del pubblico. Il magico mondo degli gnomi non smette di affascinare grandi e piccini, dando vita ad una meravigliosa festa estiva nella natura”.

L’attenzione ai luoghi naturali e all’ambiente si sposa con la natura stessa del progetto di “teatro-ambiente”, un unicum in Italia per la sua struttura complessa e organizzata, in cui il luogo diventa esso stesso parte della narrazione e protagonista dell’evento.

Un racconto fatto “con i luoghi” e non “nei luoghi”, che ogni anno aggiunge un nuovo pezzo al puzzle: per questa edizione il nuovo traguardo in termini di sostenibilità e rispetto della natura è una Festa Plastic free, anche grazie all’affiancamento dell’Amministrazione che in un’ottica di reale impegno per lo sviluppo di un turismo sostenibile, ha dotato di acqua pubblica corrente l’area della manifestazione. Bando dunque a bottigliette di plastica, ma anche piatti bicchieri e posate: sarà tutto in linea con la filosofia che da sempre caratterizza questa festa amica del bosco e della natura.

blank

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: