“NESSUNA AREA DISABILI”, GARDALAND RISPONDE: “RESORT INCLUSIVO, SPIACENTI PER ACCADUTO”

22 Luglio 2022 12:11

Italia - Cronaca

PESCARA – “A Gardaland siamo orgogliosi di essere un Resort inclusivo e accessibile e siamo davvero spiacenti per quanto apprendiamo in merito alla famiglia”. E ancora: “Tenendo conto delle considerazioni della signora, cercheremo di migliorare ulteriormente gli spazi e daremo indicazione agli operatori dell’area di rendersi disponibili a supportare in tutti i modi possibili gli Ospiti con disabilità per trovare loro un posto adeguato alle loro esigenze per trascorrere serenamente la giornata insieme alla propria famiglia”.

Sono alcuni dei passaggi contenuti nella lettera inviata ad AbruzzoWeb dalla Direzione di Gardaland, noto parco divertimenti in provincia di Verona, dopo la denuncia pubblica di una mamma di Pescara che ha lamentato la mancanza di aree attrezzate per il figlioletto di due anni, affetto da disabilità, condividendo lo scambio di mail con il servizio clienti.

Di seguito pubblichiamo la nota completa di Gardaland.

 

Le scriviamo in riferimento al recente articolo apparso sulla sua testata. A Gardaland siamo orgogliosi di essere un Resort inclusivo e accessibile e siamo davvero spiacenti per quanto apprendiamo in merito alla famiglia Palmieri.

Cerchiamo di avere la massima attenzione verso ogni tipo di disabilità: abbiamo dedicato un punto informazioni all’ingresso del Parco per accogliere gli ospiti con disabilità e una sezione sul nostro sito in modo da poter accedere a tutte le informazioni utili per la visita.

Garantire la massima sicurezza degli ospiti e delle loro famiglie è la nostra priorità. Le limitazioni in vigore si basano sulle migliori esperienze nel settore, sulle indicazioni degli stessi costruttori delle attrazioni e di terze parti indipendenti. Inoltre, collaboriamo con le principali organizzazioni e associazioni che si occupano di accessibilità per fornire consigli e le migliori soluzioni.

A LEGOLAND Water Park, peraltro, le limitazioni sono minime e sono legate solo all’autonomia di utilizzo di alcuni scivoli. A disposizione degli Ospiti vengono messe delle sedie a rotelle specifiche per uso acquatico, perché tutti i Visitatori, indistintamente, possano godere delle varie attrazioni. Vorremmo spiegare che non è stata proposta “una corsa all’ombrellone” ma solo suggerito di accedere all’area sin dall’apertura, certi che la recente implementazione dei posti all’ombra permetterà alla famiglia Palmieri di trovare posto.

Vogliamo che ogni Ospite si senta il benvenuto e che si goda una giornata di spensieratezza qui a Gardaland Resort. Noi siamo pronti ad ascoltare, imparare e adattarci alle esigenze dei nostri Ospiti. Accogliamo con piacere l’opportunità di confrontarci sulle esperienze dei Visitatori per assicurare un’esperienza migliore in futuro.

Tenendo conto delle considerazioni della signora, cercheremo di migliorare ulteriormente gli spazi e daremo indicazione agli operatori dell’area di rendersi disponibili a supportare in tutti i modi possibili gli Ospiti con disabilità per trovare loro un posto adeguato alle loro esigenze per trascorrere serenamente la giornata insieme alla propria famiglia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. “NESSUNA AREA DISABILI NEL PARCO DIVERTIMENTI”, LA DENUNCIA DI UNA MAMMA DI PESCARA: “ASSURDO”
    PESCARA - "Trovo assurdo e alquanto deplorevole che una struttura come quella di Gardaland non preveda un trattamento riservato agli ospiti con disabi...

Ti potrebbe interessare: