“NO ALLA VISITA DI MIKE POMPEO IN ITALIA”, APPELLO CONTRO SEGRETARIO DI STATO USA DI ORIGINI ABRUZZESI

30 Settembre 2020 15:48

L’AQUILA – Un appello per dire no alla visita in Italia del segretario di Stato degli Usa, Mike Pompeo, è stato lanciato dalla sezione italiana Brics-Psuv (Brigadas internacionales de comunicacion solidaria- Partido socialista unido de Venezuela).

I firmatari dell’appello “Mike Pompeo go home!” respingono “con fermezza la visita in Italia del segretario di Stato statunitense Mike Pompeo. L’ex capo della Cia è un criminale di guerra: capace di imporre ‘sanzioni’ ai popoli in piena pandemia, per spingerli a ribellarsi contro i loro legittimi governi, mettendo al loro posto marionette gradite alla Casabianca. Un criminale di guerra intenzionato a soffocare il popolo di Palestina, che viene qui per blindare ancor di più l’Italia nell’economia di guerra della Nato, e posizionarla nella ‘guerra fredda’ contro la Cina”.

Pompeo si trova a Roma ed ha già avuto un incontro di circa un’ora con il premier, Giuseppe Conte.

Quindi, ha incontrato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.





Il segretario di Stato Usa è di origini abruzzesi: nell’ottobre dell’anno scorso, ha visitato Pacentro, borgo della Valle Peligna, in provincia dell’Aquila, dove nacquero i suoi bisnonni.

Il nonno di Mike Pompeo, Harry Pompeo, aveva origini pacentrane in quanto figlio di Paolo Pompeo ed Emma Pacella, nati nel paese della comunità montana Peligna.

Il testo integrale dell’appello all’indirizzo internet https://www.bricspsuv.com/2020/09/28/mike-pompeo-go-home/

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!